Soyuz, rientrata la navicella russa

Dopo sei mesi nella Stazione Spaziale Internazionale, l'equipaggio è tornato sulla Terra atterrando nelle steppe del Kazakhstan

Ha fatto rientro sulla Terra la navicella russa con a bordo i tre astronauti Oleg Kononenko (Russia), Don Pettit (Usa) e Andre Kuipers (Agenzia spaziale Europea, Esa), partiti il 21 dicembre 2011 e rimasti nello spazio per sei mesi.

Arrivati sulla Stazione Spaziale Internazionale dopo due giorni di viaggio, da fine 2011 il gruppo ha condotto una trentina di esperimenti scientifici nel laboratorio di microgravità, oltre a test di biofisica e biologia.

Così come riporta l’agenzia di stampa russa Interfax, la squadra è atterrata in Kazakhstan il 1° luglio 2012 a bordo della navicella Soyuz Tma-03M. 

In orbita, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, sono rimasti Joe Acaba, astronauta americano della Nasa, e i due russi Gennadi Padalka e Sergei Revin. Nel frattempo il 15 luglio 2012 dal cosmodromo di Bajkonur partirà una nuova spedizione, con a bordo altri tre astronauti.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta