Il mistero dell'icona ritrovata

All'interno di un caffè in pieno centro a San Pietroburgo è stato scoperto, inaspettatamente, un mosaico raffigurante la Vergine, forse rubato da qualche chiesa e nascosto in attesa di poter essere recuperato

Fonte: Ria Novosti

Se ne stava nascosta là da chissà quanto tempo, chiusa dietro le imposte di un lucernario. A ritrovarla sono stati i dipendenti di un caffè sulla Nevskij Prospekt, in pieno centro a San Pietroburgo, scioccati davanti al prezioso e inaspettato reperto: nel retrobottega del locale, probabilmente dimenticata, è spuntata un’icona a mosaico, del peso di una tonnellata, rappresentante la Vergine.

Difficile capire come il prezioso reperto sia finito in quella insolita sistemazione. L’ipotesi più probabile, secondo il direttore del caffè Andrei Mityanin, è che l’oggetto sia stato rubato da qualche chiesa in occasione di un restauro, e nascosto lì in attesa di poter essere recuperato.

Mentre gli esperti provano a stabilire il valore dell’opera, le forze dell’ordine cercando di fare luce sull’accaduto.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta