Angry Birds finisce sul bancomat

Foto: AP

Foto: AP

Speciali debit card con i personaggi del popolare videogioco verranno emesse dall'istituto di credito russo Promsvjazbank. L'identikit del possessore

La banca russa Promsvjazbank ha annunciato una nuova partnership con Rovio Entertainment, società che detiene i diritti del videogioco di successo Angry Brids.

Il frutto della collaborazione ha dato vita a una debit card speciale, su cui compaiono i vari personaggi alati, e che permetterà di avere uno sconto del 10 per cento su tutti i prodotti griffati Angry Birds (giocattoli, abbigliamento bambini) nei punti di vendita ufficiali (store on line e i negozi partners).

Disponibile dal 4 giugno 2012, questa card avrà come target giovani tra i 25 e i 35 anni, con reddito medio mensile di 1.000 dollari, utenti attivi del gioco. La tiratura iniziale è di 50mila esemplari, con un prospettiva di raddoppiarsi per la fine del 2012.

Per la Rovio Entertainment si tratta del primo prodotto finanziario del marchio. In Russia la collaborazione con la banca sarà effettuata attraverso Internet Retail Solutions, rappresentante ufficiale degli interessi di Rovio Entertainment.

Angry Birds

Il videogioco lanciato nel 2009 su iOS dalla finlandese Rovio Entertaiment. Oggi è disponibile su diverse piattaforme (Android, Bada, Symbian^³, WebOS, Mac OS X, Microsoft Windows e altre). Il 9 maggio 2012 il blog ufficiale della Rovio ha festeggiato il superamento di un miliardo di download del videogioco nel mondo




Articoli correlati:


La Silicon Valley della Siberia: Come dalla Russia i programmatori hanno assuefatto il mondo ai videogames. Intervista al fondatore di Alawar Entertainment

Videogioco cult made in Russia: Su Android Market ha incassato 9 milioni di dollari in meno di una settimana Cut the Rope, l’invenzione per smartphone di due gemelli diciannovenni

Corde e caramelle, che successo: i segreti di “Cut the Rope”, il videogioco per smartphone scaricato più di sessanta milioni di volte, svelati da uno dei due fratelli-inventori, Efrim Voinov. E la top ten dei games russi più in voga

“Russia nuova frontiera dei game”: Peter Vesterbacka, uno dei papà di Angry Birds, svela il segreto del successo della sua applicazione nonostante la crisi economica, anticipa nuovi giochi e commenta l’affare fallito con il fondo di investimento russo Dst

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta