Il tramonto della Lada

La storica automobile, simbolo del periodo sovietico, chiude i battenti e dice addio alla produzione, vittima di un crollo delle vendite che ha segnato un -76 per cento nei primi mesi del 2012

La storica Lada 2107 spegne il motore. Definitivamente. Dopo 42 anni di successo, durante i quali è diventata il simbolo della motorizzazione di massa dell’Unione Sovietica, la leggendaria vettura, ultima versione della inconfondibile Zhigulì, va in pensione, congedandosi dalla produzione.

Ispirata alla Fiat 124, icona di un'epoca e di una intera generazione, dagli anni Settanta la Lada "classica" ha registrato un’impennata di vendite che l’hanno portata ad essere una delle vetture più conosciute e commercializzate in Russia.

Il crollo delle vendite, il cambiamento dei costumi e dei gusti che con il tempo si sono a dir poco occidentalizzati, hanno portato però al tramonto della Lada. Che oggi chiude i battenti, mantenendo comunque in vita il modello Lada Niva, che oggi compie 36 anni.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta