Aspettando l'alba tra i libri

Foto: Kommersant

Foto: Kommersant

Novanta città russe hanno aderito alla prima edizione di "Biblionoch", la notte bianca della lettura. Master class e incontri con gli autori in oltre trecento luoghi sparsi per la Federazione. Trenta solo a Mosca

Mosca, la città che non dorme mai, si prepara a una nuova notte insonne. Questa volta all'insegna della cultura. La sete di ore piccole arriva dalla Rete, dove un gruppo di internauti a partire dall'estate del 2011 ha spinto affinché anche in Russia venisse organizzata la notte bianca dei libri, con biblioteche e centri culturali aperti fino all'alba. E così è stato.

Nella notte tra il 20 e il 21 aprile 2012 i moscoviti aspetteranno le prime luci del giorno fra master class, incontri con autori, letture di libri e visite guidate alle più importanti biblioteche della capitale, organizzati in occasione della prima "Biblionich" della Federazione, letteralmente "La notte delle biblioteche".

Un evento la cui eco raggiungerà altre novanta città sparse per tutta la Russia, da San Pietroburgo a Tula, da Rostov sul Don a Volgograd. Fino ai centri più periferici del Paese. Oltre trecento le biblioteche russe che hanno aderito all'iniziativa. Una trentina solamente a Mosca.

"L'idea è quella di dimostrare che anche le biblioteche sono luoghi vivi", ha dichiarato a Ria Novosti Aleksandra Vakhrusheva, della biblioteca Turgenevskaja della capitale, fra i pioneri di un'iniziativa che per certi versi ricorda molto la notte dei musei, con gallerie e mostre aperte al pubblico per tutta la notte.

"Non vogliamo – ha aggiunto Vakhrusheva – che le biblioteche vengano associate semplicemente a un luogo impolverato, dimenticato e statico. Al contrario sono punti di incontro importanti soprattutto nelle province, perché è proprio qui che politici e intellettuali possono avvicinarsi alla ccomunità".

A Mosca, dalle 19 fino all'alba, a tenere le porte aperte saranno moltissimi centri culturali come la biblioteca Turgenevskaja, dove si potranno incontrare gli scrittori Danil Koretskij, Viktorij Platovoj e Natalia Basovskaja; luci accese anche nelle biblioteche Nekrasova, Tolstova, nella biblioteca statale di Storia Russa e in molte altre ancora. Per un tour fra libri e letture che terrà svegli centinaia di russi.

Per visitare il sito ufficiale della manifestazione, clicca qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta