L'invasione degli automi

Alla Robofest di Mosca 400 team da tutta la Russia presentano invenzioni creative che possono sostituire gli uomini nel gioco come nel lavoro

Fonte: TMNews

La mente dei giovani russi partorisce robot anche a sei zampe, per gioco oppure destinati alla pubblica utilità per le loro funzioni sociali. Sono numerosi i prototipi di automi che vengono presentati a Mosca in occasione dell'edizione 2012 di Robofest, la fiera dedicata a questo tipo di invenzioni, sponsorizzata dall'Agenzia federale per i Giovani.

E così, ecco Nadezhda, il robot infermiere parlante, che si prende cura dell'ammalato, misurando la pressione, dando le medicine e leggendo un libro. Gli altri robot possono danzare come ballerini, mentre un prototipo è stato realizzato a sei zampe da uno studente russo di ingegneria per essere in grado di camminare anche su terreni impervi e paludosi, quali quelli siberiani.

Ma a Robofest non ci sono solo automi socialmente utili; spazio anche a invenzioni votate al puro divertimento. Alcune, poi, saranno pure realizzate con pochi mezzi, ma tutte premiano la creatività dei loro realizzatori: 400 i team iscritti all'evento, provenienti da tutto il Paese. Il meglio del genio russo, insomma, è qui.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta