Il giorno delle uova colorate

Foto: Itar-Tass

Foto: Itar-Tass

Secondo la tradizione, di Giovedì Santo in Russia si effettuano grandi pulizie in casa e si fanno bollire le cipolle per ottenere la tonalità giusta per tingere i gusci delle uova

Nella Settimana Santa dei cattolici ortodossi c'è il Giovedi Pulito. Il suo nome proviene dalla tradizione di pulire la casa in questo giorno e di prepararsi alla domenica di Pasqua colorando le uova e cuocendo il kulich, dolce paragonabile al panettone italiano. Russia Oggi vi spiega come colorare le uova secondo la tradizione russa.

Per gli ingredienti bastano uova e buccia di cipolla rossa, un modo comune e facile per dare alle uova colori diversi, che vanno dal giallo al rosso mattone. Il colore dipende dalla concentrazione del decotto.

Cliica qui per vedere uova decorate

alla moda

Preparazione

Lavare le uova. Preparare un infuso dal decotto delle bucce di cipolla rossa. Se volete che il colore delle uova sia più intenso, prendete tanta buccia e fatela bollire per circa 30 minuti. Mettete le uova nell'infuso, fate bollire circa 10 minuti. Tirate fuori, lasciate all'aria aperta finché il tutto si asciughi.

Nello stesso modo si possono colorare le uova di giallo usando foglie di betulla. Facendo bollire le uova con questi coloranti naturali per 15 minuti, si possono ottenere tonalità diverse:

Rosso chiaro < bietola, mirtillo rosso

Arancione < buccia di cipolla rossa

Giallo chiaro < scorze di arance o limone, carote

Giallo < radici di curcuma, guscio di noci

Verde chiaro < spinaci, ortica

Verde < buccia di mela verde

Blu < foglie di cavolo rosso

Beige o marrone < chicchi di caffè

Se volete ottenere uova dai colori brillanti, tuffatele nell'olio a temperatura ambiente e poi asciugatele con un tessuto. Ecco, invece, come ottenere effetti speciali:

Mettere le uova dal guscio bagnato in una tazza di riso, in modo che i chicchi si attacchino al guscio; poi avvolgere l'uovo con una garza e farlo bollire con uno dei coloranti naturali.

Per ottenere "l'effetto marmo", avvolgete le uova in buccia di cipolla e poi in una garza e fate bollire per un po'. Poi asciugate e togliete garza e buccia.                                                

Un effetto molto interessante si può ottenere usando pezzettini di seta. Il principio di colorazione è simile ai precedenti sistemi. Preparate uova sode; avvolgetele in pezzettini di seta; stringete con un filo; fate bollire ancora un po'; lasciate raffreddare e  togliete la seta dal guscio.

Chi vuole, poi, porta a benedire le uova colorate. Chi si trova in Italia per la Pasqua ortodossa, potrà farlo recandosi dalle 11.30 di sabato 14 aprile 2012 nella chiesa di Santa Caterina di Alessandria a Roma.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta