Danieli, affare da 150 milioni di euro

Il colosso italiano di impianti metallurgici si è aggiudicato una commessa in Russia per la fornitura di macchinari a un importante produttore locale

Un affare del valore di 150 milioni di euro. A tanto ammonta la commessa per la fornitura di impianti metallurgici aggiudicatasi dal gruppo italiano Danieli, che ha concluso l'operazione in Russia, nella regione di Sverdlovsk, a Est degli Urali.

L’accordo, che prevede la fornitura di macchinari al gruppo Kamensk Uralsky Metallurgical Works (Kumz), uno dei principali produttori di semilavorati in alluminio, sarà firmato a breve a Ekaterinburg, e servirà per produrre laminati da impiegare nel settore aeronautico.

L'accordo si dimostra un grande riconoscimento che premia la professionalità e le competenze del gruppo italiano, da anni attivo in Russia.

Il gruppo dovrebbe inoltre avviare uno stabilimento metalmeccanico a Nizhny Novgorod entro il 2013, un progetto le cui stime prevedono la realizzazione di oltre 1.200 nuovi posti di lavoro. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta