Mosca, musa per Ford Coppola

Il regista de "Il padrino" si è recato nella capitale russa in occasione dell'uscita del suo ultimo film, mettendosi poi alla ricerca di nuovi spunti per il suo prossimo lavoro

Si è concesso una visita alla città e una capatina al Museo Politecnico di Mosca, forse alla ricerca di qualche ispirazione per i nuovi progetti. Il regista italo-americano Francis Ford Coppola, autore de “Il padrino” e vincitore di numerosi premi Oscar, si è recato in questi giorni nella capitale russa per presentare il suo nuovo film “Twixt”, ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe, che racconta la storia di uno scrittore in declino coinvolto nell'omicidio di una giovane donna.

Il film uscirà nelle sale di Mosca il 26 aprile 2012, e per l’evento il grande regista ha fatto visita alla città, cogliendo l’occasione per incontrare anche diversi colleghi, partecipando poi a una master class per giovani registi. 

Secondo alcune indiscrezioni, il regista si sarebbe inoltre recato nella Federazione per cercare nuovi spunti in previsione del suo prossimo lungometraggio, dichiarando, così come riporta l’agenzia di stampa Itar Tass, che “il tempo trascorso in Russia è sempre molto piacevole, grazie alla cortesia e alla disponibilità della gente”.

“Mi sto preparando per il prossimo film – ha concluso -. Si tratta di un progetto molto costoso, ma sicuramente ben diverso da 'Il padrino'".

E chissà che le idee per un nuovo prodotto di successo non arrivino proprio dalla terra degli Zar.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta