Favole e sogni dalla Russia

La Fondazione Sarmede ha esposto a Bologna una raccolta di disegni tratti dalle fiabe della tradizione russa. Un viaggio nello sconfinato mondo della fantasia che si ripeterà al Salone del Libro di Torino dal 10 al 14 maggio 2012

“C’erano una volta un vecchietto e una vecchietta così poveri da non avere nulla di cui cibarsi. Allora andarono nel bosco, raccolsero delle ghiande, tornarono a casa e si misero a mangiarle. Mangiarono e mangiarono, ma la vecchietta previdente conservò per l’inverno una ghianda e la sistemò in un buco nel pavimento”.

 

Inizia così una delle tante, tantissime favole della tradizione russa raccolte dalla Fondazione Sarmede, che dal 19 al 22 marzo 2012 ha partecipato alla Bologna Childres Book Fair, la Fiera del Libro per Ragazzi, con lo stand “Il Paese della Fiaba”.

 

La favola, dal titolo “La macina magica”, raccontata da Luigi Dal Cin, fa parte della collezione di parole e sogni che la Fondazione nata nel piccolo comune di Sarmede, nel trevigiano, da anni tramanda per tenere viva la tradizione dell’illustrazione per l’infanzia.

 

In occasione dell’appuntamento bolognese infatti sono stati esposti i lavori di numerosi artisti che hanno collaborato a realizzare originali illustrazioni tratte dalle fiabe della tradizione russa. Un evento che ha permesso di dare enorme visibilità non solo alla Fondazione, che dal 1982 organizza esposizioni di illustrazioni dedicate all’infanzia, ma anche alla Federazione in generale, con i protagonisti delle favole per bambini.

La mostra nella sua sezione dedicata alla Russia inoltre sarà esposta in anteprima al Salone del Libro di Torino dal 10 al 14 maggio 2012.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta