Putin, il business del merchandising

Boom di vendite on line per i souvenir col volto del Presidente eletto. La richiesta arriva soprattutto dai dipendenti statali

"La gente comprava Medvedev prima, ma ora comprano tutti Putin e nessuno Medvedev", afferma Vladimir Tishko, direttore del negozio on line Vramke.ru, che tra i suoi clienti annovera deputati della Duma e vende ritratti da 900 a 17.600 rubli (da 31 a 604 dollari).
 

Mentre i rivenditori rifiutato di fornire precisi dati di vendita, i numeri di Yandex, il più grande motore di ricerca della Russia, mostrano che le query al mese per "ritratto di Putin" sono aumentate da circa mille del mese di agosto a 4000 di fine di dicembre, secondo le ultime statistiche disponibili.
 

"Nell'ultimo mese e mezzo, ci sono stati tanti ordini di Putin, molti più di prima", conferma Alisa Shumkina, che lavora presso Vseportrety.ru, un altro rivenditore di ritratti on line. "Ne abbiamo venduto solo uno di Medvedev". Alexei Abramov, un dipendente a Nastenku.ru, ribadisce la stessa tendenza per il suo negozio.
 

La maggior parte della domanda proviene da dipendenti pubblici, sottolineano i tre venditori. La Russia ha circa 1 milione di statali, registrati dal Servizio Statistica di Stato. A dodici anni dal primo mandato presidenziale, "tutti hanno già un Putin -, continua Tishko, di Vramke.ru -. Se Prokhorov avesse vinto, sarebbe stato fantastico". "Avremmo fatto una fortuna quella notte", gli fa eco Shumkina.

L'articolo in versione integrale su The Moscow Times

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta