L'Alto Adige si prepara ai Giochi

Il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli insieme al Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano, Bernhard Kiem (Foto: Ufficio Stampa)

Il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli insieme al Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano, Bernhard Kiem (Foto: Ufficio Stampa)

In previsione delle Olimpiadi Invernali del 2014 Bolzano tende la mano alla Federazione e si appresta a organizzare una mostra fotografica su Sochi

A meno di due anni di distanza dai Giochi Olimpici Invernali di Sochi, il Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano, Bernhard Kiem, ha ricevuto lunedì 19 marzo 2012 il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli. Al centro dell’incontro, la possibile collaborazione tra la Federazione Russa e la città di Bolzano nell’ambito della promozione per i prossimi Giochi Olimpici invernali.

I Giochi si svolgeranno sulle coste del Mar Nero dal 7 al 23 febbraio 2014, e passeranno alla storia come i primi Giochi Olimpici invernali organizzati in Russia.

Il progetto, supportato dal Console Bernhard Kiem, prevede l’organizzazione a Bolzano di una mostra fotografica dal titolo “Sochi: verso i Giochi Olimpici del 2014”, volta ad illustrare come la città di Sochi si sia trasformata in previsione delle Olimpiadi: un excursus attraverso la costruzione e l’ampliamento degli impianti sportivi, lo sviluppo del turismo nella regione, la salvaguardia dell’ambiente e la creazione di strutture senza barriere per i disabili. La mostra verrebbe allestita in concomitanza con i celebri Mercatini di Natale e a ridosso della stagione sciistica.

Grande entusiasmo da parte del sindaco Spagnolli, convinto che questa mostra possa rivelarsi un appuntamento importante per tutti i turisti russi in visita in Alto Adige.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta