Imprenditori a lezione a Mosca

Oltre cinquanta aziende italiane si sono riunite in Ambasciata per un seminario dedicato al mercato della Federazione e alla gestione dei rischi. Prossimo appuntamento il 27 marzo 2012

Investire oggi in Russia: come affrontare i rischi e come sfruttare le opportunità di un mercato in continua crescita. Alcune delle più importanti aziende italiane hanno partecipato martedì 13 marzo 2012 all’incontro tenutosi nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Mosca: Prada, Merloni, De Cecco. Solo per citarne alcune. Ma anche Banca Intesa e Monte dei Paschi: cinquanta imprese del Belpaese che hanno preso parte al seminario "Il sistema produttivo italiano in Russia: efficienza operativa e gestione dei rischi”, organizzato da Kpmg con il sostegno dell’Ambasciata italiana.

Un incontro voluto per analizzare il funzionamento del mercato russo oltre alle novità relative alla legislazione fiscale e agli effetti dell'adesione della Federazione alla World Trade Organization (Wto).

L’iniziativa si inserisce in un progetto ben più ampio, finalizzato a sostenere l’imprenditoria italiana in un contesto internazionale, soprattutto in questi tempi di crisi. All’incontro farà seguito la pubblicazione di una guida per gli investitori e gli esportatori della Penisola.

La prossima lezione di mercato russo è in programma il 27 marzo 2012. Si tratta di un seminario mirato alle opportunità di investimento in Russia, in collaborazione con la Bers.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta