Caucaso di antiche tradizioni

Una regione che ai russi ricorda vacanze e montagne innevate, ma anche conflitti e tensioni. Una panoramica su questo territorio che cerca di promuovere turismo con nuove infrastrutture

Per un russo la parola "Caucaso" si associa a montagne, neve, guerra, islam, cucina, ospitalità e vacanze. Ma il Caucaso è anche molto di più. Scopriamo insieme questa regione.


Montagne 

Sebbene per Caucaso si intenda comunemente una regione geografica, in realtà si tratta di una catena montuosa che si estende dal Mar Nero al Mar Caspio e che separa la Russia dal Medio Oriente. Le cime più alte sono il monte Elbrus (5.642 metri) e il monte Kazbek (5.047 metri). Molti sono i picchi coperti di neve tutto l'anno, ma è l'inverno il momento migliore per lo scialpinismo e lo snowboard.


Guerra

 Il Caucaso è un campo di battaglia da secoli. Si tratta di una regione strategicamente cruciale che occupa una stretta lingua di terra ed è uno degli unici due modi per raggiungere il Medio Oriente, dall'Europa via terra. In tempi diversi, questa regione è stata parte dell'impero russo, il khanato di Crimea, l'Impero Ottomano e la Persia, nonché la sede di una moltitudine di Stati indipendenti. Nel corso del XIX secolo, il Caucaso è stato conteso da chi era interessato all'accesso al Mar Caspio. L'epoca sovietica fu l'unico periodo di pace nella regione; alcuni studiosi attribuiscono questo alla politica etnica dell'Unione Sovietica, mentre altri sostengono che il regime socialista ha utilizzato tattiche estreme per mantenere l'ordine, una strategia che ha provocato un'escalation grave di conflitto nella regione subito dopo la caduta dell'Urss.


La gente delle colline

Sulle colline del Caucaso come sui monti Altai, le persone sono indipendenti, con propri concetti di etica e onore e stili di vita tradizionali. La famiglia è patriarcale: i giovani obbediscono agli anziani dei villaggi e le donne, addette alla vita domestica, agli uomini.

Islam

Il Caucaso è una delle poche regioni russe in cui predomina l'islam e l'islam praticato nella regione del Caucaso è diverso da quello professato in altre repubbliche della Russia, come Tatarstan e Bashkortostan. L'islam del Caucaso è basato sulla tradizione Sufi e segue un'interpretazione più rigorosa della sharia. La fede religiosa ha svolto un ruolo significativo nei conflitti nella regione.

Cucina 

Anche se il Caucaso è una regione relativamente piccola, la sua cucina è unica ed è diventata dominante in Russia. Piatti caucasici sono tradizionalmente ricchi di spezie, erbe e pepe. 

Shashlyk: carne marinata cotta allo spiedo; lo spiedino classico è di agnello, ma maiale, manzo, pollo e anche il pesce sono spesso utilizzati.

- Khachapuri: pane cotto con formaggio. Ci sono molte varietà di khachapuri, il più noto è il classico con ripieno di formaggio; l'Imeruli khachapuri ha due strati di formaggio: uno di riempimento e uno di copertura. 

- Satsivi: pollo in umido in salsa di noci e melograno. Quello classico è servito fresco. 

- Mamalyga: polenta fatta di farina di mais con formaggio bianco. In alcune zone, la polenta è così densa che si può tagliare con un coltello e si mangia con le mani. 

- Lobio: fagioli bolliti con salsa di noci e tante spezie. 

- Tkemali: salsa agrodolce di prugne e ciliegia. Può essere rossa o verde. 

- Adjika: chiamato anche "sale abkhazo", anche se non ha l'aspetto o il sapore del sale. Si tratta di un condimento molto caldo e salato a base di rosso sale, peperoncino, coriandolo, aneto e prezzemolo. 

- Dolma: foglie di vite ripieni di carne tritata ed erbe stufate nel loro sugo. 

Kharcho: caldo, zuppa di grasso dalla carne di montone con l'osso.


Ospitalità

L'ospitalità è una caratteristica peculiare del Caucaso. Se un uomo della collina ha un ospite, gli offre il cibo migliore che ha e immola anche il suo ultimo agnello o utilizza l'ultimo chilo di farina. "L'ospite in Cecenia è espressamente rispettato. Chiunque lo sa che in Russia è una sorta di leggenda del nostro Paese: se si entra per caso e all'improvviso a casa di qualcuno si concede il più cordiale benvenuto ", racconta Valentina Matvienko, presidente dell'Assemblea federale, durante la sua recente visita in Cecenia. 

Vacanza
Quando il Caucaso è diventato parte della Russia, ha iniziato a essere un luogo di villeggiatura. In un primo momento, la regione era accessibile solo per l'aristocrazia, ma più tardi i vacanzieri provenienti da tutti gli strati sociali sono giunti sul posto. La Russia è generalmente un Paese freddo e il Caucaso è una regione più calda e più a Sud. Dopo il clima temperato continentale della parte europea della Russia e il clima estremamente continentale della Siberia, il clima subtropicale del Caucaso è un paradiso per coloro che non possono permettersi località lontane. Questa regione relativamente piccola offre una varietà di attività per il tempo libero: mare, montagna, valli e varie specialità gastronomiche. "Qui c'è una natura bellissima, monumenti storici unici, erbe terapeutiche. Abbiamo tutte le infrastrutture della città e una vacanza è molto conveniente", sottolinea Ahmed Palankoev, un deputato della regione.

Vi è, però, una carenza di infrastrutture turistiche: pochi alberghi, strade, piste da discesa o spiagge attrezzate, ma le autorità locali prevedono di affrontare presto questo problema. Inoltre, i governatori delle regioni e repubbliche della zona insieme alla società "Resorts del Caucaso del Nord" e la Corporazione per lo sviluppo del Caucaso del Nord stanno lavorando per migliorare le infrastrutture locali.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta