In tv i segreti di San Pietroburgo

Un documentario in onda su Rai Storia il 18 marzo 2012 racconterà la città di Lenin e Pietro il Grande fra le contraddizioni della rivoluzione e l’incanto delle notti bianche

Là dove la Nevskij Prospekt incontra la Nevà, poco lontano dall’Ermitage, le notti bianche estive si riflettono sulle acque di un fiume che negli anni ha visto scorrere la storia della Russia: dalla ricerca di un dialogo con l’Europa ai movimenti rivoluzionari; dalle riforme di Pietro il Grande alla nascita di quella letteratura che ha reso grande la Federazione.

Il documentario “San Pietroburgo, l’incrollabile”, nato da un’idea di Franco Scaglia e inserito nella serie “Le chiavi della città”, in onda il 18 marzo 2012, ore 13, su Rai Storia, cercherà di raccontare questa città affacciata sull’Europa, crocevia di stili e culture, in un viaggio alla scoperta della Grande Russia.

Conosciuta per molti anni sotto il nome di Pietrogrado prima, e Leningrado poi, San Pietroburgo racchiude fra le sue vie e sotto le centinaia di ponti, i segreti di un Paese che nei secoli ha dimostrato la propria grandezza.

Il documentario, realizzato da Gabriele Tecchiato della Biblioteca del Centro di Cultura Islamica e da Andrea Di Consoli, accompagnerà il pubblico in un viaggio affascinante e suggestivo lungo San Pietroburgo, culla della rivoluzione, patria di Lenin e Pietro il Grande, sopravvissuta all’assedio di sé stessa secondo la profezia poetica di Pushkin, che la definì per l’appunto “incrollabile”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta