Lamborghini a Mosca, il ritorno

Stephan Winkelmann al Salone dell'Auto di Ginevra  (Foto: Itar-Tass)

Stephan Winkelmann al Salone dell'Auto di Ginevra (Foto: Itar-Tass)

L'annuncio al Salone dell'auto di Ginevra: il marchio italiano ha trovato un nuovo concessionario in Russia per rientrare nel mercato locale dopo lo stop

Lamborghini di nuovo ai nastri di partenza, pronta al ritorno trionfale a Mosca. Lo ha annunciato al Salone dell'Auto di Ginevra l'a.d. Stephan Winkelmann, subito ripreso da Vedomosti. Il marchio di auto di lusso bolognese ha trovato un nuovo partner per le vendite nella Federazione, il Volkswagen Group Rus (Fgr), importatore in Russia di altri grandi marchi, come Bentley (entrambi marchi di proprietà di Volkswagen Group), e il russo Burevestnik Group, già impegnato nelle vendite di yacht, per la distribuzione.

In attesa di chiudere il contratto di partnership con una firma ufficiale, già si parla del gran ritorno a Mosca di Lamborghini, dopo lo stop per la recente rottura con il distributore Mercury Auto, uno dei più grandi rivenditori di beni di lusso nel Paese, che a maggio 2011 non rinnovò il contratto con la casa italiana.


Secondo Winckelmann, il potenziale di vendita del marchio Lamborghini in Russia è di 20-30 auto all'anno. "In primo luogo, l'azienda valuterà quello che accadrà a Mosca - ha anticipato l'a.d. -; la prossima fase di sviluppo riguarderà il resto del Paese". Nella Federazione, al momento, circolerebbero 155 modelli Lamborghini.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta