Su gli investimenti a San Pietroburgo

Sono sempre di più gli stranieri che puntano alla città russa per incrementare i propri affari. Fra i settori più produttivi, quello automobilistico

Gli investimenti stranieri sono in aumento a San Pietroburgo. A rivelarlo è Petrostat, l’agenzia statistica della città russa, secondo la quale il volume degli investimenti diretti derivanti dall’estero verso la Venezia del Nord nel 2011 è raddoppiato rispetto al 2010: pari oggi a oltre mille milioni di dollari, a fronte dei 538 milioni di dollari dell’anno precedente.

Fra i settori più diffusi al primo posto c’è quello automobilistico, aumentato nel 2011 dell’8,1 per cento rispetto al 2010, arrivato a coprire il 22,7 per cento degli investimenti totali, per un fatturato di 1.386,8 milioni di dollari.

In vetta alla classifica dei Paesi stranieri spicca il Regno Unito, che deteniene a San Pietroburgo il 17 per cento degli investimenti totali. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta