Un motore russo per la Rete

Foto: Photoxpress

Foto: Photoxpress

Si posiziona oggi davanti al web server Microsoft e si chiama Nginx ("engine x"), il prodotto open source ideato anni fa da Igor Sysoev per Rambler.ru, il secondo sito più visitato di Russia

Stando ai dati della società di ricerca Netcraft, che da molti anni si occupa di monitorare i siti Internet, a gennaio del 2012  “Nginx”, il server di Rete elaborato dai russi e specializzato in domini attivi (cioè quelli di siti dal contenuto unico, e non programmati secondo un modello preesistente) ha superato in popolarità l'Iis, Internet Information Service della Microsoft. Adesso Nginx è al secondo posto con un 12,18 per cento, mentre la Microsoft è scesa al terzo col 12,14 per cento. Il primo posto della classifica è invece occupato in modo stabile dal web server Apache che detiene il 57,93 per cento.

“Questo scambio di posizioni nel mercato è il risultato di una costante crescita di popolarità di Nginx durata diversi anni”,  spiega il direttore della Nginx Inc., Maksim Konovalov. A suo avviso il cambiamento di tendenza è ormai irreversibile.

“Entro la fine dell'anno con Nginx contiamo di arrivare a controllare il 17-18 per cento del mercato dei web server che si occupano di domini attivi”, continua Konovalov. Per ora la società non si pone lo scopo di arrivare a spodestare la Apache, “anche se cercassimo di considerare questa eventualità in modo serio, la soluzione riguarda comunque un'epoca che travalica il ragionevole orizzonte di pianificazione dell'industria di almeno due o tre anni”.

Il creatore di Nginx è Igor Sysoev, l'amministratore di sistema principale della“Rambler”. Ha iniziato ad elaborare il proprio web server nel 2002 per la “Rambler”, mentre nel 2004 è uscita una versione del prodotto liberamente accessibile. Il web server rappresenta di per sé un software gratuito con un codice aperto e viene diffuso con licenza Bsd. Inizialmente Nginx era stato  creato per lavorare con Unix o sistemi simili, in seguito però è arrivata la versione per sistemi operativi Windows.

Secondo i dati della Netcraft, nel 2008 Nginx ha superato la barriera dello 0,5 per cento del mercato dei web server e da allora non ha mai smesso di incrementare la propria fetta di mercato. Inoltre, già nel giugno 2011 Nginx si trovava appena al quarto posto nel settore dei server attivi con un 9 per cento del mercato, mentre Google si trovava al terzo posto.

Fra i maggiori utenti di Nginx ricordiamo: Rambler, Yandex, i social network V kontakte e Facebook, Groupon, Zappos, Slideshare, Kaspersky, Dropbox, Opera.

Nell'estate 2011, per approfondire il lavoro con Nginx, Sysoev ha dato vita alla Nginx Inc., sull'onda della crescita della popolarità del prodotto e della necessità di avere a disposizione una squadra più numerosa per garantirne lo sviluppo e il supporto. A ottobre 2011 la società ha incassato 3 milioni di dollari di investimenti da parte della fondazione Runa Capital, di BV Capital e della fondazione privata MSD Capital, di proprietà di Michael Dell, direttore generale della Dell.

I finanziamenti raccolti dovrebbero servire a sviluppare un nuovo prodotto commerciale e ad espandere il web server con un codice aperto negli Stati Uniti, dove la società ha in previsione di aprire un ufficio. In precedenza Igor Sysoev aveva sottolineato che, nonostante i cambiamenti di tipo organizzativo e di altra natura all'interno del progetto, il software gratuito continuerà ad esistere e verrà anzi supportato.

Rispetto alla quantità di siti gestiti, il web server della Microsoft a gennaio 2012 si trova ancora al secondo posto con un 14,46 per cento contro al 9,63 per cento della Nginx. Apache occupa il primo posto con un enorme distacco dalla concorrenza: il 64,36 per cento del mercato di settore.

Bisogna inoltre notare che nel corso del primo mese del 2012 tra i primi quattro server della classifica soltanto Nginx è stato in grado di accrescere la propria percentuale, mentre tutti gli altri, incluso Apache, l'hanno vista diminuire in entrambe le categorie.

Alla Microsoft ritengono che nonostante la crescita statistica della fetta di mercato di Nginx registrata  dalla Netcraft, non è esatto affermare che il server russo è diventato più popolare di quello della Microsoft. “Nginx viene spesso utilizzato insieme a Iis, quando i server sotto la gestione di Iis svolgono la maggior parte del lavoro nell'elaborazione delle richieste, mentre Nginx entra in azione solo nella fase di passaggio per fornire i risultati al cliente”, spiega Gajdar Magdanurov, direttore del dipartimento Tecnologie di Rete della Microsoft in Russia.

Comunque, fa notare Magdanurov, non si può negare la crescita di popolarità di Nginx. Per lui questo indica che l'infrastruttura di Internet sta diventando più complessa, e i metodi utilizzati fino ad ora per calcolare le statistiche in Internet non sempre sono adeguati a un  sistema in continua evoluzione.

Versione originale dell'articolo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta