La religione si fa arte

A Bologna la russa Velena Nikova presenta dal 27 al 30 gennaio 2012 la sua installazione ispirata ai legami tra arte e spiritualità
L'invito della mostra

Un dialogo fra arte e religione: è un lavoro magistrale quello portato a termine da Velena Veretel Nikova, artista russa, figlia di un sacerdote ortodosso, che dal 27 al 30 gennaio 2012 espone nei locali dell’Art Defender Emilia Romagna.

Pensata inizialmente per la 54esima Biennale di Venezia, l’opera "A=A Sic et non Aliter", curata da Alinda Sbragia, sintetizza una ricerca delle origini spirituali dell’artista, che nel suo lavoro ha ricostruito un dialogo intimo tra arte e religione.

Ispirata all’autoidentità del filosofo Pavel Florenskij, la mostra, inserita tra i progetti speciali di Arte Fiera, è composta da due installazioni: un altare laico e una rappresentazione della trinità in chiave simbolica realizzata su rete inox.

L’esposizione è stata realizzata con la supervisione del critico Philippe Daverio, in collaborazione con  Il Sole 24 Ore Cultura, Art Defender e Alimatika.L’inaugurazione si terrà venerdì 27 gennaio 2012 alle 19 e sarà visitabile nei giorni a seguire su appuntamento, telefonando al numero 338.6981408.

Per maggior informazioni:

Art Defender Emilia Romagna

via del Decoratore 2, Bologna

Telefono: 338.6981408

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta