A Daniela Musini il premio Nabokov

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato alla scrittrice italiana per il suo libro I 100 piaceri di d’Annunzio, edito da Stampa Alternativa

Daniela Musini

(Foto: Ufficio stampa)

Pianista, attrice e autrice di testi. Ma prima di tutto, scrittrice. E’ infatti con il suo libro I 100 piaceri di d’Annunzio che la poliedrica artista abruzzese Daniela Musini si è aggiudicata il premio internazionale Nabokov per la saggistica.

Promosso dall’Agenzia Letteraria Interrete, il premio ha visto la partecipazione di un centinaio di autori, scavalcati però dall’opera italiana edita da Stampa Alternativa. Si tratta di un nuovo e prestigioso riconoscimento per la Musini, che va ad aggiungersi alla già lunga lista.

Ricordiamo, fra i tanti, il premio Garcia Lorca di Torino, assegnatole per il testo teatrale “Mia divina Eleonora”, il premio internazionale “Adelaide Ristori”, riservato ogni anno solamente a cinquanta donne in tutto il mondo, e il premio internazionale “Donna dell’anno per la cultura”.

Daniela Musini si è esibita in triplice veste di autrice, attrice e pianista anche a San Pietroburgo.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta