Faccia a faccia con Brjusov

Il 19 gennaio 2012 l’associazione culturale Russkij Mir organizza una conferenza sul grande poeta, uno dei maggiori esponenti del simbolismo russo

Non solo poeta, ma anche critico e storico: la figura di Valerij Brjusov viene ricordata per essere stato uno dei maggiori esponenti del simbolismo russo.

Morto nella prima metà del Novecento, Brjusov scrisse nel 1908 l’opera “L’angelo di fuoco”, ambientata nella Germania del XVI secolo. E proprio in previsione della messa in scena di tale opera al Teatro Regio di Torino (dal 1° all’11 febbraio 2012), l’associazione culturale Russkij Mir organizza un incontro sulla vita e le opere del maestro russo.

La conferenza sarà curata da Teresa Tordo e si terrà giovedì 19 gennaio 2012 dalle 18 alle 20 presso la sede dell’associazione Russkij Mir in via Cernaia 30 a Torino.  

L'ingresso, gratuito, è riservato ai soci.

Per maggiori informazioni: www.arpnet.it/russkij

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta