Aria di Russia al Trieste Film Festival

Molti i lavori che raccontano la Federazione, presentati durante la rassegna dedicata al cinema dell'Europa centro-orientale dal 19 al 25 gennaio 2012

Si scorgeranno angoli di Russia al Trieste Film Festival, il principale appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro-orientale.

Il Festival si aprirà quest’anno dal 19 al 25 gennaio 2012 al Teatro Miela e al cinema Ariston di Trieste, dove verranno presentati lungometraggi, cortometraggi, documentari, ma anche retrospettive e incontri con gli autori.

La rassegna, diretta da Annamaria Percavassi, verrà aperta dal regista macedone Milcho Manchevski con l’obiettivo di presentare, all’interno di tre sezioni, le nuove tendenze cinematografiche dell’Europa centro-orientale. Diversi anche i contributi russi, da Julia Loktev (americana di origini russe) che parteciperà al Concorso Internazionale Lungometraggi con “The loneliest planet”, tratto da un racconto di Tom Bissell.

Si parlerà di Russia anche in “Nasa Gazeta” (“Il nostro giornale”) di Eline Flipse, che racconta la storia di un giornalista russo che vive nella provincia più profonda e rurale.Si respirerà aria dell’Est anche nel documentario “Anna Pavlova Lebt in Berlin” (“Anna Pavlova vive a Berlino”) di Theo Solnik, che racconta la storia di Anna, discendente da una famiglia aristocratica russa.

Per maggiori informazioni sul Festival e sugli appuntamenti, visitate il sito www.triestefilmfestival.it

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta