Addio Alexander, gigante russo

Foto: Itar-Tass

Foto: Itar-Tass

Noto come uno degli uomini più alti del mondo, Sizonenko, ex giocatore di basket, si è spento a San Pietroburgo. Nel 1991 aveva vinto il Guinness World Record

Si è spento a 52 anni il russo Alexander Sizonenko, ex giocatore di basket, meglio ricordato come uno degli uomini più alti del mondo grazie ai suoi due metri e quaranta centimetri di altezza.

L’atleta, che  aveva indossato per anni la maglia dello Spartak Leningrad e quella della Nazionale Sovietica, è morto il 5 gennaio 2012, dopo alcuni anni di solitudine e sofferenza.

A quanto pare l’uomo era seriamente malato e viveva all’interno di una minuscola stanza di un appartamento in coabitazione a San Pietroburgo, percependo una pensione minima.

Oltre ad aver partecipato a una produzione televisiva, dove ovviamente interpretava la parte di un gigante in una fiaba dei fratelli Grimm, nel 1991 fu incoronato uomo più alto del mondo dal Guinness World Record, oggi detenuto invece dal turco Sultan Kosen.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta