Come piagnucolare in russo

Foto: Photoxpress

Foto: Photoxpress

Una guida per districarsi tra le sfumature del vocabolario linguistico della Federazione sul tema delle lamentele, in famiglia e sul posto di lavoro. E la risposta utile per tutte le situazioni

Нытик: frignone


Più ci inoltriamo nella stagione delle vacanze di Natale, il fango ghiacciato, gli alberi spogli, le mattine nere come l’inchiostro, mi ricordano quanto sia bello vivere alla luce del giorno, senza contare i costanti ingorghi di traffico che contribuiscono a renderci decisamente acidi. Se siete abbastanza stizziti da poter aspirare a una buona impersonificazione di Scrooge, ecco una piccola guida per brontolare in russo.

 

Жаловаться (lamentarsi). E’ un termine neutrale per lamentele di ogni tipo. Un dottore ad esempio potrebbe chiedervi: На что жалуетесь? (“Qual è il problema?” oppure “Dove le fa male?”). Oppure la vostra dolce metà potrebbe chiedervi: На что ты жалуешься? (letteralmente “Di cosa ti lamenti?”). Che in realtà significa: “Mi sto consumando le dita per te facendo un lavoro che odio e cercando di sopportare tuo nonno che vive insieme a noi, e pensi di avere qualcosa di cui lamentarti?”. Unica risposta possibile: Да нет, милый. Ешь (“Ma no, tesoro. Mangia qualcosa”).

 

Ныть (dolere, gemere). Quando il dottore vi chiede cosa vi fa male, potreste rispondere: Ноет поясница. (“Mi duole la zona lombare”). Ma se continuate a lamentarvi per ore del vostro mal di schiena stando seduti davanti al computer, i vostri familiari potrebbero dirvi: Хватит ныть! (“Piantala di frignare!”). O peggio ancora potrebbero iniziare a chiamarvi нытик (frignone, piaga). Мойдедушканытик. Тоунеговсёболит, тосердцестучит, топульснизкий, товысокий. (“Mio nonno è un frignone. O che ha male dappertutto, o che gli batte il cuore, o che ha il polso troppo debole, o troppo veloce”). Unica risposta possibile: Как жаль! Ешь (“Mi dispiace! Mangia qualcosa”).

 

Брюзжать (borbottare, brontolare). Adorabile parola onomatopeitica utilizata per descrivere un ronzio fastidioso, come ad esempio in : Мухи брюзжат (“Le mosche ronzano intorno”). Descrive un brontolio spesso borbottato a bassa voce. Дедушкаживётунас, всемнедоволен, постояннобрюзжит. (“Il nonno vive con noi. Non è mai contento. Brontola tutto il tempo”). Unica risposta possibile: Дед! Иди на кухню и поешь что-нибудь (“Nonno! Vai in cucina e mangia qualcosa”).

 

Ворчать (brontolare, mugugnare, ringhiare). E’ quello che fa un cane quando vuole prendere il panino che avete appena preparato per il nonno. Detto anche di un lagnarsi stizzoso o lamentoso da parte di umani, spesso mugugnato под нос (letteralmente “sotto il naso”), in modo che nesuno riesce a distinguere le parole esatte. Дед на всех ворчит. Нельзя разобрать, что он ворчит себе под нос. (“Il nonno si lagna di tutti. Non si riesce a capire quello che brontola”). Unica risposta possibile: Дед! Чай готов! Иди с нами перекусить (“Nonno! Il tè è pronto! Vieni a mangiare qualcosa con noi”).

 

Бухтеть (brontolare). Lo stesso di ворчать, solo più gergale. Что он там бухтит? (“Cosa brontola?”). Unica risposta possibile: Дед! На — попробуй пирога (“Nonno! Dai, assaggia un po’ di torta”).

 

Фыркать (sbuffare, arricciare il naso, esprimere disprezzo). Фыркать è quello che fanno i cavalli, quando soffiano l’aria attraverso le narici. Può essere usato per descrivere qualsiasi tipo di sbuffata o segno di disprezzo. Дедфыркалпоповодубейсбола, считаяегоабсурднымзанятием (Il nonno sbuffava a proposito del baseball che riteneva un passatempo assurdo). Può anche descrivere un breve sbottare stizzito. Мнестыдно, нокогдаонвсёвремяноет, яфыркаюнанего (“Me ne vergogno, ma quando inizia a piagnucolare tutto il tempo, io gli sbuffo in faccia”). Unica risposta possibile: Иди на кухню. Я тебе налью. (“Vai in cucina. Ti verso qualcosa da bere”).

 

Michele A. Berdy, è un’interprete e traduttrice che vive a Mosca; è autrice di “The Russian Word’s Worth” (Glas), raccolta dei suoi articoli

Fonte: The Moscow Times

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta