Metamorfosi in un click

Una delle fotografie in mostra, realizzata da Gabriele Basilico

Una delle fotografie in mostra, realizzata da Gabriele Basilico

Gabriele Basilico presenta la mostra “Mosca verticale”, al via dal 20 dicembre 2011 presso il Museo Statale di Architettura Schusev della capitale russa. Trentotto fotografie volte a immortalare i cambiamenti del paesaggio urbano della città

Uno sguardo verticale, capace di cogliere l’imponenza dei più grandiosi edifici della capitale russa. Quegli edifici che hanno fatto di Mosca un monumento al Socialismo, dopo l’approvazione del “Piano generale per la ricostruzione della città” del 1935.

Gabriele Basilico, uno dei maestri della fotografia italiana contemporanea, autore conosciuto a livello internazionale per i suoi progetti sul paesaggio industriale, presenta la mostra “Gabriele Basilico, Mosca verticale”, a cura dell’architetto Umberto Zanetti: 35 fotografie a colori e in bianco e nero esposte dal 20 dicembre 2011 al 5 febbraio 2012 presso il Museo Statale di Architettura Schusev a Mosca.

Il progetto nasce per documentare le metamorfosi urbane, cogliendo come punto di vista la sommità delle torri staliniane, le cosiddette Sette Sorelle, fra cui l’università Mgu e l’hotel Ucraina. La mostra appartiene al ciclo di eventi dell’Anno di interscambio tra Russia e Italia ed è promossa dal Ministero italiano degli Affari Esteri, dal Ministero italiano dei Beni Culturali, dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, dalla fondazione Italia Russia e dall’Istituto Italiano di Cultura.

Si avvale, inoltre, del patrocinio culturale della Cité de L’Architecture di Parigi, de La Triennale di Milano, del Museo Statale di Architettura di Mosca Schusev.

Per maggiori informazioni: Museo Statale di Architettura Schusev, via Vozdvizhenka 5 Mosca, www.muar.ru

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta