Borsette unisex

Fonte: Evy Hua

Fonte: Evy Hua

Gli uomini russi non rinunciano alla loro bag anche se è un mistero sapere cosa contenga

C'è un piccolo dettaglio che attira continuamente la mia attenzione sugli uomini russi: la "mini bag". È una piccola borsa le cui dimensioni vanno da una grandezza appena sufficiente per incastrarci dentro un portafogli ad una in cui forse si riesce a far stare anche l'iPad. Un mio amico la definisce semplicemente la "borsetta da sfigati". E in realtà si tratta di uno stile che non può essere considerato bello, non riesco ad immaginare come un uomo (o una donna) potrebbero riuscire a rendere questo accessorio maschile socialmente accettabile o passabile. Ma questo non basta a convincere gli uomini russi a rinunciarci. Alcuni tentano di abbinare questo simbolo di cattivo gusto ad una camicia sexy sbottonata con tanto di pancia da birra (o da vodka) in vista, altri ad uno squallido stile finto-casual con abito e scarpe leggeri. Le forme possibili di una borsa da uomo sono le più svariate: alcune sono quadrate, altre rettangolari, alcune hanno una lunga tracolla, altre un piccolo manico, alcune si chiudono con una fibbia, altre con una cerniera. Ho visto persino un ragazzo con una valigetta in miniatura, che probabilmente voleva imitare uno stile da businessman ma non poteva permettersi una ventiquattrore. Ora, qualcuno dirà che uomini che indossano la borsetta si vedono in tutto il mondo, ma perché questa moda è così dominante in Russia?

Descrizione di una borsa da uomo tipo:

  • In genere rettangolare, marrone o nera
  • Dimensione: dal portafogli all'iPad
  • In genere con tracolla (da portare alla spalla con disinvoltura)
  • Altri tipi hanno un piccolo manico (e a quanto mi dicono, queste si avvicinano di più alla vera e propria borsetka)
  • Ai miei occhi l'accessorio abbassa fortemente il sex appeal dell'uomo in questione

Cosa ci mettono dentro gli uomini? Questo è un segreto dei più enigmatici, proprio come il misterioso contenuto delle borsette delle donne. Per molti uomini infatti (almeno per quelli che conosco nei Paesi occidentali) il contenuto della borsetta di una donna costituisce un tabù e non è dato conoscerlo, toccarlo o averci a che fare. Va riconosciuto agli uomini russi che essi invece hanno il coraggio di avanzare (in questo caso con le mani) in un territorio considerato da sempre inavvicinabile per gli uomini: la borsetta delle donne. Questo è apprezzabile. In diverse occasioni ho potuto osservare delle coppie, nei centri commerciali o anche per strada, che camminavano fianco a fianco, e in cui l'uomo portava al braccio la borsetta della propria compagna senza dimostrare il minimo segno di imbarazzo o di vergogna. Tutto ciò suscita due domande: Quale donna non è attaccata alla propria borsetta come se fosse una parte del suo stesso corpo? I ragazzi russi (così come li conosciamo) sono davvero tanto sicuri da riuscire a farsi vedere in pubblico con una borsetta super appariscente in paillettes?

Fonte: Evy Hua

L'ultimo punto è senz'altro discutibile e riflette un punto di vista assolutamente personale sulla questione. Non posso immaginare di accettare un appuntamento da un ragazzo la cui borsetta compete in stile e dimensioni con la mia. Forse si tratta di pura invidia, o forse sono solo troppo tradizionalista e poco elastica. O magari accettando questa cosa potrei infine liberarmi della mia borsa? Forse dovrei considerare le opportunità che ne scaturirebbero: la responsabilità di portare la borsetta passerebbe agli uomini, in segno di forte emancipazione!

“È una moda russa degli anni Novanta, molto femminile”, commenta il mio amico tedesco Chris che vive a Mosca. "No, ma mia moglie ha tentato diverse volte di convincermi a comprarne una. Per me sarebbe un segno di conformismo – controbatte Lukas -. È un simbolo distintivo per dire: sono russo. Ma non dimentichiamo una cosa: i russi allo stesso modo mettono in relazione gli zaini agli stranieri”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta