Prilepin racconta la Russia

Scrittore e giornalista, con un passato da pugile e membro dell’esercito, sarà ospite a Roma l'11 e il 12 dicembre 2011, e a Firenze il 13 dicembre 2011 in occasione di tre incontri dedicati alla Federazione

Pugile e membro dell’esercito. Ma anche guardia privata, politico e giornalista, opinionista delle riviste Bolshoj Gorod e Ogonek. Zachar Prilepin, originario della piccolo viaggio di Ilinka nella regione di Rjazan, sarà ospite a Roma al Palazzo dei Congressi Eur in occasione di “Più libri più liberi”, in programma domenica 11 dicembre 2011.

Molto legato alla tradizione narrativa di Turgenev e Dostoevskij, Prilepin tratta principalmente temi scottanti dell’attualità russa, dalla guerra in Cecenia ai movimenti politici. Nella primavera del 2011 ha ricevuto il Super National Bestseller Price per il romanzo Grech e lo scorso settembre ha vinto il Premio scrittore dell’anno. Chernaya obezyana (Ast Publishers, Moscow 2011) è il suo ultimo romanzo.

Alle 16 nella sala Smeraldo si terrà quindi l’incontro “Un’ora con… la nuova Russia. Appuntamento con Zachar Prilepin” , al quale interverrà Edoardo Camurri.

Alle 17.30 presso lo Stand Voland E05 Prilepin incontrerà poi il pubblico, per firmare le copie dei suoi romanzi.

Lunedì 12 dicembre 2011 lo scrittore sarà inoltre ospite della Casa delle traduzioni di Roma, in via degli Avignonesi 32, in occasione del “Laboratorio di traduzione della linguarussa” (ore 12) al quale interverrà insieme a Bianca Sulpasso; alle 18 si terrà invece l’appuntamento “Luciana Castellina incontra Zachar Prilepin”.

Martedì 13 dicembre 2011 Prilepin si recherà a Firenze per “Fermenti in Russia. Conversazione con Daniela Di Sora e Zachar Prilepin”, previsto per le ore 12 presso l’Università degli Studi di Firenze, dipartimento di lingue e letteratura comparate. Alle 18 sarà invece ospite della libreria Edison, in piazza della Repubblica 27, sempre a Firenze, insieme a Fulvio Paloscia.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta