Uomini e donne, ma senza Maria De Filippi

Mosca vista dal basso di un'italiana. I post
Niyaz Kadim
Credit: Niyaz Karim

15 ottobre 2011

Non è una leggenda. La bellezza delle donne russe è realtà. Lo so che voi maschietti non aspettavate altro che un’ammissione del genere, ma, davvero, davanti a dati oggettivi, al diavolo pure le rivendicazioni femministe, mi arrendo. Anzi, mi incanto ad ammirare lineamenti delicati e perfetti, membra affusolate, corpi da ballerine di danza classica, così eterei che quasi temo si possano rompere. Ecco così che la sindrome da perenne Settimana della Moda milanese mi assale: modelle ovunque a Mosca, in metro, in ascensore, in fila al Mac… vita dura per uno scarafaggino come me, che trotterella da un capo della città a caccia di curiosità.  “Sarà questa la bellezza degli angeli in Paradiso – mi chiedo in continuazione -, non può essere diversamente”.

Una bellezza così perfetta, quasi sovraumana, dunque, all’apparenza così fragile. Eh, no però, qui mi sbaglio di grosso. Signori uomini, non lasciatevi ammaliare da quegli occhioni chiari e quel fare da miss di cristallo! Le donne russe sono imbattibili anche sotto un altro aspetto. Mi è stato detto che hanno un modo unico – e vincente - per tenere sotto scacco un uomo: fargli credere che in realtà è lui a gestire la relazione, povero illuso. Sognano le donne russe un marito italiano, non chiedetemi perché. Forse è la leggenda – questa sì, leggenda – del macho latino che le affascina ancora.

Quindi, fatevi sotto, cari italiani, c’è possibilità per tutti, ma prima tornate a fare un corso di galanteria cavalleresca: fiori, regali costosi, cene, gesti carini, come aprire la portiera dell’auto in salita e in discesa, portare la borsa, diventano un imperativo. Scolpite poi il fisico in palestra e curate la vostra pelle: che l’uomo debba puzzare, come si diceva dalle mie parti, non vale né in Italia né qua. Ed è meglio “moglie e buoi dei paesi tuoi” se la carta di credito non ve lo permette. Le russe sono molto esigenti sotto questo aspetto e non vorrete mica deluderle? Eppure anche loro confessano di avere rivali in bellezza, udite, udite: le ucraine. E gli uomini? Come sono questi uomini russi? Ce n’è anche per loro.

Alamy/Legionmedia

(Foto: Alamy/Legionmedia)


Gli uomini russi sembrano assuefatti dalla bellezza delle loro donne. Penso che davanti a cotanta quantità di miss in metrò, per esempio, sbaverebbero interi vagoni a Milano. Qui no; forse solo all’apparenza, gli uomini russi mantengono una certa aria di superba indifferenza. Certo, non possono purtroppo rispondere con la stessa moneta a tanta grazia femminile. D’altronde mi hanno spiegato che in russo non esistono aggettivi come “bello, brutto, handsome ecc ecc” da rivolgere a un uomo. Perché l’uomo russo deve essere forte e basta. La bellezza non gli appartiene. E, date rarissime eccezioni, devo riconoscere che è così. Quanto alla forza, bè quella appartiene a uomini e donne indistintamente, vedi la capacità dei russi, senza differenza di genere, di spostarti letteralmente di peso se rappresenti un intralcio sulla loro strada.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta