Il Prete di Khotinenko a Merano

Una scena del film "Il Prete"

Una scena del film "Il Prete"

Il film del grande regista russo verrà proiettato il 15 novembre 2011 nel Centro per la Cultura in via Cavour

Una scena del film "Il Prete"

I Ministeri degli Affari Esteri e della Cultura della Federazione Russa, insieme alla Fondazione per le iniziative sociali e culturali del Comune di Merano e al centro Russo Borodina, presentano la proiezione del film “Il Prete”.

La proiezione si terrà il 15 novembre 2011 alle ore 19.30 presso il Centro per la Cultura di Merano, in via Cavour 1. Alla proiezione sarà presente in sala il regista del film Vladimir Khotinenko. L’entrata è gratuita.

Vladimir Khotinenko


Regista, sceneggiatore, attore, produttore. Insignito del titolo di operatore emerito delle arti della Russia, artista del popolo della Russia. Nato il 20 gennaio 1952 a Slavgorod nella regione di Altaj, nel 1976 si è laureato all’Istituto universitario di architettura di Sverdlovsk, negli anni 1978-1982 ha lavorato come sceneggiatore alla Casa cinematografica di Sverdlovsk. La sua decisione di mettersi alla prova nel cinema è dovuta all’incontro con Nikita Mikhalkov che aveva conosciuto durante il servizio di leva. Infatti, Khotinenko ha lavorato diverse volte con lui come aiuto regista.


Nel 1981 ha terminato gli studi al corso superiore di sceneggiatori e registi. Ha esordito con un film d’azione «Solo e disarmato». La pellicola «Lo specchio per il protagonista» (1987) l’ha fatto salire nella classifica nazionale come un regista molto promettente. In effetti, le sue successive opere cinematografiche lo hanno promosso nelle file dei più importanti registi russi contemporanei. Fra i film di maggior rilievo da segnalare «Commedia patriottica» (1992), «Makarov» (1993), «Musulmano» (1995), «72 metri» (2003), «La caduta dell’Impero» (2004), «1612» (2007). Il film «Il Prete» ha vinto il Gran Premio al VI edizione del Festival internazionale del cinema di beneficenza «Angelo lucente» (2009).


“IL PRETE”


Russia, 2009, 120 min Siamo nel pieno della seconda guerra mondiale... Sulla terra di Pskov, occupata dai nazisti, alcuni preti ortodossi istituiscono la Missione pskoviana – fanno riaprire le chiese chiuse dai bolscevichi e servono il proprio popolo, rendendolo più forte nei tempi di guerra. Il protagonista della pellicola padre Alexander, senza alcun’enfasi, presta il proprio servizio, facendo assistere la gente non solo con la parola, ma anche nei fatti. Consolando i disperati si ritrova davanti ad una scelta morale impossibile. Costretto a tenere conto del regime nazista, ma devoto alla patria, mantiene fede alla predestinazione di sacerdote – non lasciare mai i fedeli della propria parrocchia. La missione quindi si trasforma in una drammatica prova che fa del protagonista ostaggio della tragica storia del secolo XX.


Regia: Vladimir Khotinenko Sceneggiatura: Vladimir Khotinenko Direttore della fotografia: Ilja Diomin Scenografia: Konstantin Melnikov, Olga Ossipova Tecnico del suono: Serghey Sašnin Interpreti: Sergey Makovezkij, Nina Usatova, Elizaveta Arzamassova, Kirill Pletniov, Anatolij Lobozkij, Jurij Tzurilo, Viktoria Romanenko, Ghennadij Garbuk Produttore: Sergey Kravez Produzione: Fondazione di cultura “Casa cinematografica “Enciclopedia ortodossa”

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta