I nuovi azzurri debuttano in Russia

La compagine russa in allenamento (Foto: NFL)

La compagine russa in allenamento (Foto: NFL)

Ad Astrakhan si gioca l`amichevole della neonata rappresentativa della B Italia con la consorella russa. "Amicizia tra i due Paesi anche nel calcio", auspica il presidente Andrea Abodi

È la Russia la frontiera da esplorare per la nuova rappresentativa della B Italia del calcio che sarà impegnata  il 15 novembre 2011 ad Astrakhan. La città sul Volga, capoluogo di una delle regioni meridionali della Russia Europea, scelta come sede della gara dopo che è sfumata la possibilità di disputare la partita a Sochi, è stata voluta come vetrina per l’evento in cui i giovani Under 20 e Under 21 della B Italia selezionati da Massimo Piscedda scenderanno in campo per l’amichevole con i giovani pari grado selezionati nella Football National League.

L’evento è il primo all’estero della Lega Serie B nata nel 2010 dopo la separazione della Lnp italiana in Lega di Serie A e Lega di Serie B e diventata membro della European Professional Football Leagues. La nuova Lega, destinata a essere il bacino dei giovani calciatori italiani per le Società della Lega di A e per il mercato estero, infatti, sta lavorando alacremente per costruirsi una vetrina internazionale prestigiosa allacciando relazioni con le Leghe degli altri Paesi. 

Non è un caso, poi, che il nuovo cammino internazionale della B Italia dopo il passaggio in Serbia, continui con una trasferta in Russia. “La Lega Serie B ha deciso di allacciare rapporti con altre leghe consorelle europee. Fra queste la Russia, che è un grande Paese e ha rapporti di amicizia con l'Italia. Vogliamo siano tali pure nel calcio”, ha spiegato il presidente Andrea Abodi ricordando che il 2011 è l'Anno della Lingua e Cultura italiana in Russia e della Lingua e Cultura Russa in Italia.

Sul fronte sportivo il fischio d’inizio della gara dello Tsentralniy Stadium sarà dato alle 18, lo stesso dove l’Italia B di Piscedda si allenerà a partire dalle 11.30 e dove si svolgeranno le conferenze stampa dei due allenatori e dei presidente della Lega B, Andrea Abodi, e della Football National League, Igor Efremov.

Diciotto i giocatori convocati da Piscedda provenienti da sedici società, dalla Sampdoria al Bari, dal Brescia all`Albinoleffe passando per Nocerina e Reggina. Nomi ancora sconosciuti ai più, ma che – come già accaduto per l’esordio in Serbia dove tra i convocati c’erano Capuano, Rossi e Crimi nelle file dell’Under 21 di Ferrara – sono i futuri potenziali talenti azzurri.

I convocati per la trasferta russa


Portieri: Antonio Donnarumma (Gubbio 1910, 1990), Vincenzo Fiorillo (Uc Sampdoria, 1990).

Difensori: Raffaele Alcibiade (Asg Nocerina 1990), Daniel Cappelletti (Us Sassuolo Calcio, 1991), Filippo Carini (Modena Fc, 1990), Federico Masi (As Bari, 1990), Alessandro Maolomo (Uc Albinoleffe, 1991), Vasco Regini (Empoli Fc, 1990)

Centrocampisti: Andrea Doninelli (Hellas Verona Fc, 1991), Raffaele Maiello (Crotone Fc, 1991), Riccardo Martignago (As Cittadella; 1991), Fabrizio Paghera (Brescia Calcio, 1991), Andrea Raimondi (Juve Stabia, 1990), Giuseppe Rizzo (Reggina Calcio, 1991)

Attaccanti: Gianvito Misuraca (Vicenza Calcio, 1990), Diego Falcinelli (Us Sassuolo Calcio, 1991), Stefano Giacomelli (Delfino Pescara 1936, 1990), Alessio Viola (Reggina Calcio, 1990)

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta