L'altro volto della Russia

Un'opera itinerante e corale esplora la società russa contemporanea attraverso i ritratti delle sue donne protagoniste in vari campi del presente e del futuro del Paese

Foto: ufficio stampa

La scoperta e l'investigazione di una Russia diversa da quella solitamente descritta e ritratta.  Una Russia di donne intraprendenti, decise, solide e creative. E' questa l'idea alla base di “The Other Side of Russia. The face and the soul”, un progetto curato da Leonardo Rotatori e Victoria Saava presentato in concomitanza con la 54ma Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia e con la IV Biennale d'arte di Mosca.

L'opera realizzata dall'artista italiano Omar Galliani,  “The Russia soul”,  è un'installazione work-in progress e sarà esposta fino al 18 agosto 2011 al Palazzo Barbarigo Minotto di Venezia per poi spostarsi in Russia fino al 30 novembre 2011 alla K35 Art Gallery di Mosca. Attraverso l'utilizzo alternato del web, della carta e del legno il lavoro ritrae i volti di 48 donne   testimonial della società russa scegliendo loro e la verità assoluta di una comunità fortemente matriarcale come protagoniste della scoperta della Russia di oggi.

Per realizzare il disegno corale dell'opera Galliani ha girato il territorio russo conoscendo e immortalando i volti e le storie professionali di donne legate alla moda, all'imprenditoria e alla creatività e scelte per esplorare, studiare e conoscere la realtà russa contemporanea  attraverso il suo legame con il passato e il presente. Un'investigazione sui rapporti familiari, storici e nazionali di questa nazione che mette però in primo piano il ruolo delle donne appunto.

Attraverso i volti e le storie di queste protagoniste – a cui i propri ritratti ritorneranno una volta concluse tutte le tappe del progetto - l'opera esplora dunque letteralmente un altro volto della società russa proiettata verso il futuro, ma senza dimenticare il proprio passato ricco di storia e tradizioni. Oltre alle testimonial già scelte e ritratte dall'artista è stato creato il sito www.faceandsoul.ru in cui migliaia di persone fino a ottobre 2011 potranno liberamente inviare il proprio profilo insieme ad una fotografia partecipando attivamente alla realizzazione dell'opera. Tra queste immagini, infatti, i curatori ne sceglieranno 100 di cui 8 saranno selezionate da Galliani per realizzare nuovi pannelli che saranno presentati alla Biennale di Mosca.  Dopodiché il progetto si concluderà con il libro “From A to JA Experience book” che riunirà tutti i ritratti insieme alle schede personali delle protagoniste.

Nel panorama artistico internazionale quest'opera itinerante, partecipativa ed in continua evoluzione realizzata attraverso tre diverse forme di comunicazione rappresenta sicuramente una novità innovativa e originale che unisce ancora una volta l'arte italiana alla Russia, in un connubio che nell'Anno della cultura russa in Italia dà ai visitatori italiani prima e a quelli russi dopo il nuovo  ritratto di una nazione al femminile sempre più proiettata verso il futuro.

29 giugno – 18 agosto 2011

54a Biennale di Venezia 2011, Palazzo Barbarigo Minotto, Venezia

22 settembre – 30 novembre 2011

4th Moscow Biennal 2011, K35 Art Gallery, Mosca

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta