Sms per un posto alla Duma

Foto: Photoxpress

Foto: Photoxpress

La Giovane Guardia, l'ala in erba del partito Russia Unita, invita a sostenere via cellulare i propri candidati alle prossime elezioni parlamentari

“Ti sto chiamando per chiederti di spendere 1,50 rubli per un messaggio e votare per me”. Così scrive Maria Butina, 22 anni, una candidata della regione dell'Altai sul suo blog LiveJournal. “Insieme possiamo rendere il mondo migliore per il vantaggio di tutti”. Un altro candidato ha scritto sulla rete sociale Vkontakte.ru: “Per favore, manda un messaggio al 2420” perché “per vincere ho davvero bisogno del tuo aiuto!”.

Si stanno svolgendo così queste elezioni primarie aperte, senza precedenti, all'interno della Giovane Guardia, per scegliere i candidati tra i 21 e 35 anni che correranno per Russia Unita al voto di dicembre. Il fatto che non venisse richiesto ai candidati di fare parte di Russia Unita o della Giovane Guardia, l'ala in erba del partito di governo, sembra aver attirato diversi ragazzi che, pur non essendo elettori di Russia Unita, sono pronti a sfruttare il partito di governo per arrivare al potere.

“Certo, non mi faccio illusioni sul regime attuale e sul partito di governo, - scrive Maria Butina -. Ma se voglio davvero cambiare le cose in meglio, devo agire nell'unico modo possibile ai nostri giorni, cioè all'interno di Russia Unita”. Secondo le informazioni pubblicate sul sito delle elezioni primarie, MP2011.ru, anche se i candidati non devono necessariamente entrare a far parte della Giovane Guardia o di Russia Unita, devono però sostenere la loro linea politica ed essere di nazionalità russa.

Il risultato del voto tramite sms sarà uno dei criteri di cui terrà conto una commissione pubblica incaricata di scegliere i vincitori delle primarie, come spiega Artem Turov, che sta coordinando le votazioni. Un altro criterio sarà quello delle piattaforme elettorali dei partecipanti, i loro incontri con gli elettori, e il numero di firme che saranno riusciti a raccogliere a sostegno della propria candidatura, aggiunge Turov.

Le elezioni primarie della Giovane Guardia sono iniziate il 27 aprile 2011 e si sono concluse il 19 giugno 2011. I vincitori invece saranno scelti tra il 19 e il 25 giugno 2011 e una parte di essi potrà prendere parte alle primarie di Russia Unita che si terranno a luglio. Quelli che usciranno vincitori anche dalle primarie di Russia Unita saranno inseriti nella lista dei rappresentanti del partito per il voto del 4 dicembre per il rinnovo della Duma (il parlamento russo).

Una portavoce di Russia Unita ha fatto sapere che il programma per le primarie di luglio non è ancora stato definito e per questo non è stata in grado di rilasciare un commento sul voto.

Turov ha detto che i vincitori della Giovane Guardia che non arriveranno alle primarie per la Duma, potranno comunque partecipare alle elezioni per 28 legislazioni regionali che si terranno sempre il 4 dicembre 2011.

Le elezioni primarie della Giovane Guardia si stanno svolgendo in 75 delle 83 regioni in cui è divisa la Russia. In ogni regione verranno selezionati 2 o più vincitori a seconda del numero di elettori della regione. Russia Unita aveva già organizzato un voto preliminare simile per selezionare i candidati delle elezioni parlamentari del 2007, ma solo i membri del partito o della Giovane Guardia erano stati ammessi a partecipare.

Negli ultimi 5 anni, più di 10mila membri della Giovane Guardia sono riusciti a entrare a vari livelli del sistema legislativo del governo, come ha detto Timur Prokopenko quando ha annunciato ai 5mila attivisti riunitisi a Mosca alla fine di aprile l'inizio delle elezioni primarie.

L' sms per votare, che costa 1.44 rubli (circa 5 centesimi), porterà un modesto profitto sia alle compagnie telefoniche che alla ditta che ha realizzato il sistema di votazione, mentre nessun versamento andrà al partito della Giovane Guardia, come assicura Ivan Khmelevskoj, capo del reparto per le relazioni col pubblico della ditta Vektor Rosta, a cui si è affidata la Giovane Guardia per la realizzazione del sito delle primarie. Ha inoltre sottolineato che la Vektor Rosta ha lavorato al sito gratuitamente, a scopo promozionale, per mostrare agli eventuali “clienti futuri che siamo riusciti a realizzare un progetto di successo”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta