Il maestro e Margherita di scena a Roma

Foto: ufficio stampa

Foto: ufficio stampa

Al teatro Cometa Off il capolavoro di di Michail Bulgakov nella sperimentale rilettura della regista Valentina Cognatti. 16-17-18 giugno, ore 21

Si alza il sipario su uno dei capolavori russi del Novecento poco rappresentato a teatro. Stavolta, però, Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov sarà rappresentato a Roma, al Teatro Cometa Off, dal 16 al 18 giugho (ore 21).

Nella sperimentale regia firmata da Valentina Cognatti, lo spettacolo sarà caratterizzato da ritmi, atmosfere e suggestioni. Parole, musica e danza saranno a loro volta gli strumenti per rappresentare le tematiche dello scrittore russo, che, partendo dalla critica all’uomo nella società sovietica dei suoi anni, arriva a guardare l’essere umano superando il vincolo spazio-temporale.

“Il Maestro e Margherita è stato rappresentato a teatro in Italia pochissime volte – spiega la regista Cognatti -. Si tratta di un progetto ambizioso dove surreale e reale convivono attraverso le storie e i personaggi più disparati, che si intrecciano tra loro, per trovare poi unità nella dietrologia simbolica di Bulgakov. Quest’anno la nostra associazione, Synapsi Theatre, ha voluto sperimentare gli autori russi mettendo in scena non solo il capolavoro di Bulgakov, ma anche Le tre sorelle di Cechov, sempre al Cometa Off, ma dal 25 al 26 giugno”.

Sinapsi Theatre è un’associazione culturale che ha come obiettivo quello di unire diverse forme d’arte. Una sperimentazione per realizzare un ingranaggio perfetto tra teatro, musica, danza, pittura, fotografia, video.

Biglietti a 10 euro, acquistabili alle casse del teatro in via Luca della Robbia 47. Con lo stesso ingresso, prezzo ridotto per “Le tre sorelle” di Checov, di scena il 25 e 26 giugno. Per info scrivere a synapsitheatre@gmail.com.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta