Alla Lotus Renault Petrov potrà contare su sponsor statali

Vitaly Petrov e la nuova Lotus Renault Gp R31. Foto Gettyimages

Vitaly Petrov e la nuova Lotus Renault Gp R31. Foto Gettyimages

Il pilota alla sua seconda stagione con Renault quest’anno potrà contare sul supporto del consorzio russo Rostekhnologii.

Per la nuova stagione in partenza il 13 marzo in Bahrain, il pilota della Lotus Renault Gp Vitaly Petrov potrà contare sul supporto finanziario del consorzio Rostekhnologii, holding creata nel 2007 per decreto del presidente russo e che raggruppa le società nazionali dei settori automobile, armamenti e alta tecnologia.

A spingere per questa operazione è stato il premier Vladimir Putin in persona: «Petrov - ha detto - è molto famoso tra i nostri appassionati di F1 e ha bisogno di supporto». Ventisettenne di Vyborg, Petrov è il primo pilota russo a correre in Formula 1: ingaggiato all’inizio dello scorso anno dalla Renault, è stato confermato per la nuova stagione (il team ora è Lotus Renault). È molto amato in Russia che vede un interesse crescente per la Formula 1 che nel 2014 registrerà la prima tappa in terra russa della storia. L’appuntamento si terrà a Sochi e costituirà un’altra tappa del Paese verso la riconquista di un ruolo di super-potenza sportiva smarrito negli ultimi anni.

Nei primi test di febbraio Petrov è stato tra i più veloci, anche grazie a una nuova soluzione per gli scarichi, che garantisce all’auto maggiore equilibrio nelle parti miste dei tracciati.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta