La Pepsi acquisisce la russa Wimm-Bill-Dann

Foto di Itar-Tass

Foto di Itar-Tass

Con un’operazione da 5,4 miliardi di dollari il colosso americano diventa la più importante azienda del settore delle bibite in Russia.

Pepsi Cola, colosso americano di bibite e snack, ha acquisito per 5,8 miliardi di dollari Wimm-Bill-Dann, leader in Russia settore dei prodotti caseari ad alto valore aggiunto, ben posizionata anche nel comparto dei succhi di frutta. Fondata nel 1992, Wimm-Bill-Dann può contare su 16 mila dipendenti e 38 stabilimenti.

La transazione renderà PepsiCo la più importante azienda del settore alimentare e delle bibite in Russia, rafforzando al contempo la sua presenza nei mercati dell’Europa Orientale e dell’Asia Centrale. La transazione si inserisce nella strategia globale del gruppo statunitense che punta a raggiungere entro il 2020 un giro d’affari da 30 miliardi di dollari.

L’acquisizione di Dann costituisce un duro colpo per l’avversaria di sempre, la Coca Cola, con cui la Pepsi conduce una battaglia decennale per conquistare il predominio del mercato russo e, in generale, quello dei mercati emergenti, che continuano a crescere nonostante la crisi internazionale.



Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta