Ninna nanne di tutto il mondo, unitevi

Canzoncine per addormentare i più piccoli raccolte nei cinque continenti e trasformate in cartoon. Un progetto russo le diffonde su internet. Per tornare tutti un po’ bambini.

Quando il lavoro si fa… tenero. La disegnatrice di cartoon russa Elizaveta Skvortsova ha dato vita a un progetto che ci fa tornare tutti un po’ bambini: “Ninna Nanne dal mondo”. La raccolta online, cioè, delle canzoncine usate per addormentare i più piccoli, tipiche di tutti i continenti e tramandate di generazione in generazione, quasi dalla notte dei tempi. Le filastrocche sonore sono eseguite in lingua originale e trasformate in un cartone animato che riporta la storia narrata attraverso immagini e riferimenti della vita della nazione di appartenenza. E alla fine diffuse sul web.

“Il nostro lavoro – spiega la Skvortsova – è per tutti, ma soprattutto per i bambini”. Direttore e produttore del progetto è Arsen Gottlieb. Dal 2006 ad oggi sono 60 le ninna nanne animate dalla Skvortsova, canzoncine dal Giappone, alla Svezia, dall’Armenia al Canada fino alla Francia. La prima della lista è, naturalmente, una ninna nanna russa.




Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta