La terribile (e irresistibile) forza della bellezza

Foto di ITAR-TASS

Foto di ITAR-TASS

Immaginate una mattina di un qualsiasi giorno della settimana a Mosca o in qualsiasi altra città russa. Decine, centinaia, migliaia di donne si affrettano a lasciare le proprie case verso treni, autobus o Metro. Ma almeno la metà sembra che non stia andando verso il luogo di lavoro. Piuttosto a un cocktail party.

Trucchi audaci, tagli di capelli stravaganti, vestiti alla moda, tacchi a spillo. Sono accessori di rigore, nonostante il famoso clima russo; nonostante la neve, la pungente pioggia. E se i marciapiedi assomigliano più a delle piste di pattinaggio, non fa niente! Nulla può far recedere dall’indossare i tacchi alti. All’osservatore casuale, una donna che rischia di frantumarsi l’osso del collo sul ghiaccio può far paura. Ma se le domandate perché non indossa un abbigliamento più adatto alla situazione, la donna potrebbe sentirsi dileggiata. Non sta soffrendo affatto, sta benissimo: perché sa di avere un gran bell’aspetto. Questa è la cosa principale. Quella sensazione speciale ha la meglio su ogni possibile scivolata, su ogni pozzanghera ed ogni discesa infinita sulle scale mobili. So che in Europa ci sono gare per donne su tacchi a spillo ma le russe non sono mai state invitate ed è meglio per le europee! Perché non ci sarebbe partita. Le corse sui tacchi sono il nostro sport nazionale. Ci alleniamo ogni giorno senza neanche saperlo.

È vero, i nostri tacchi tendono a rompersi facilmente, ma per fortuna c’è un calzolaio ad ogni angolo pronto a riportare in vita scarpe apparentemente da buttare. I ciabattini godono di un ottimo mercato in Russia perché ogni donna ne ha uno personale. Le scarpe alla moda non possono essere affidate a chiunque.

Ed allora torna la domanda: perché le donne russe si vestono alla perfezione ogni giorno? Forse per piacere agli uomini russi. Questo è quello che pensano gli uomini, senza dubbio. La questione dei sessi e dei generi è sempre di attualità: non ci sono uomini a sufficienza e quelli che ci sono non sembrano sempre al top: c’è chi beve, altri si infilano in traffici rischiosi e via di seguito. Tuttavia sarebbe riduttivo pensare che ogni mattina le donne si presentano in tiro alla fermata dell’autobus per conquistare l’uomo dei loro sogni. La donna russa, in realtà, non aspetta un bel niente. Sa risolvere i problemi da sola. E se ha bisogno di un uomo che la renda felice, ne acquista uno. O più di uno.

Una donna russa andrebbe scalza piuttosto che essere vista con un vestito elegante e le scarpe da ginnastica, così come fanno molte donne più pratiche in America. Un vestitino e le Nike? Ma neanche morte! Non importa quanto perigliosa sia la strada, quanti autobus, tram, metro deve prendere. Ma anche quelle che guidano la macchina, che sono la maggioranza, non lascerebbero i loro tacchi alti per nulla al mondo. Possono rappresentare un pericolo per gli altri automobilisti, mentre per loro il vero pericolo sono i tappetini che rovinano i tacchi. Ecco perché ci mettono sopra un pezzetto di cartoncino. È lo stile russo e chissenefrega delle comodità: la bellezza sarà sempre più importante.

Le donne russe si vestono innanzitutto per se stesse, poi per altre donne (che gonfino di invidia); e, infine, per gli uomini. Negli anni Quaranta veniva trasmessa la versione sovietica del film Cenerentola in cui la bravissima attrice Faina Ranevskaya, come matrigna, dichiarava: "La bellezza è una forza terribile!" Comincio a pensare che molte, se non tutte, donne russe sarebbero d’accordo.

 

Foto di ITAR-TASS

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta