Due aerei italiani contro gli incendi in Russia

Foto di : Vostock Photo

Foto di : Vostock Photo

Due Canadair italiani sono giunti in Russia dove saranno impegnati nelle operazioni di spegnimento degli incendi boschivi.

Due aerei italiani, Canadair - Cl415, sono atterrati a Mosca e subito ripartiti per partecipare alle operazioni antincendio nelle regioni russe colpite dai roghi. Lo ha comunicato il ministero russo della Protezione civile.

La decisione di inviare dei mezzi in Russia è stata presa dal primo ministro italiano Silvio Berlusconi.

Il velivolo Canadair - CL415 è in grado di rilasciare sull'area interessata dall'incendio sei tonnellate d'acqua e di ricaricare il suo serbatoio in appena 12 secondi.

Oltre ai due Canadair, dall'Italia è arrivato anche l'aereo da trasporto P-180 con a bordo cinque equipaggi di volo e un gruppo di tecnici. Come illustrato dai media russi, l'aviazione italiana verrà impiegata nello spegnimento dei focolai nella regione di Mosca e di Volgograd.

Oltre all'Italia, anche Kazakistan, Germania, Bulgaria e Polonia hanno dato la loro disponibilità a fornire assistenza alla Russia in questa situazione critica. Sul territorio russo sono già operativi velivoli ucraini e armeni e altri ne stanno arrivando da Azerbaigian e Bielorussia.

La Russia in fiamme

Gli incendi boschivi esplosi in Russia venerdì 30 luglio non accennano a placarsi. Secondo gli ultimi dati forniti dalla Protezione civile russa, il bilancio delle vittime dei roghi è salito a 50 persone, mentre altre 447 sono rimaste ferite secondo il ministero della Sanità.

Dalle zone a rischio di incendio sono state evacuate 86mila persone. Secondo i dati del Ministero delle Regioni aggiornati al 4 agosto, a causa degli incendi boschivi sono rimasti senza tetto oltre 3500 russi. In tutto il Paese il fuoco ha distrutto 1940 edifici e in sette regioni - tra cui quella di Mosca - è stato decretato lo stato di emergenza.

In 24 ore sono stati registrati 126 focolai di incendi naturali nel territorio del distretto federale centrale russo. In particolare risultano colpite dagli incendi le regioni di Mosca, Brjansk, Vladimir, Voronezh, Ivanovo, Kaluga, Kostroma, Lipetsk, Nizhnij Novgorod, Orlov, Rjazan, Smolensk, Tambov, Tver e Jaroslavl, per una superficie totale di 8245 ettari.



Incendi in Russia, allarme per i siti nucleari



Un servizio di SKY TG24





Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta