Telefonia mobile: in arrivo la quarta generazione (+Infografica)

Il mercato russo è esploso nell'ultimo decennio: il numero di carte Sim supera addirittura quello della popolazione. Gli operatori sono perciò pronti a scommettere sulle nuove reti.

Il mercato russo della telefonia mobile negli ultimi 10-12 anni è esploso. Prima della crisi del debito pubblico del '98, possedere un cellulare era un privilegio dei più benestanti. Oggi il numero delle carte Sim supera addirittura quello della popolazione russa: 209,1 milioni, secondo J’son & Partners Consulting, per 143 milioni di abitanti.

Il mercato degli operatori di telefonia mobile è dominato dal cosiddetto gruppo dei "Big Three": Mts, sussidiaria del gruppo Afk Sistema, che serve il 33 per cento degli abbonati russi, e Beeline (VimpelCom) e MegaFon che coprono il 24 per cento ciascuno. Dopo aver presentato pacchetti di servizi sempre più vasti, i Big Three sono ora pronti a scommettere sulla quarta generazione.

La differenza principale tra i servizi 4G e 3G è la maggiore velocità di trasmissione dei dati. L’espansione dei servizi 4G e la maggiore facilità di accesso a Internet con la banda larga sono i trend più evidenti nel mercato delle telecomunicazioni russe. Mentre il numero degli abbonati che utilizzano i servizi “voice” non sempre cresce con lo stesso ritmo degli inizi, l’esercito degli utenti di connessioni a Internet su cellulare è quasi raddoppiato in un anno. Al momento la banda larga è diffusa soltanto tra il 6-7 per cento degli utenti russi rispetto al 30 per cento europeo, dal che si deduce la grande potenzialità di questo mercato.


3G e 4G a confronto






Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta