Calano le vendite di vini italiani in Russia

Meno 33,8% negli ultimi sei mesi. Tra le cause, la svalutazione del rublo e le difficoltà economiche dei russi

Calano le vendite di vini italiani in Russia. Nell’ultimo semestre, infatti, nella Federazione l’import di questi prodotti dal Belpaese ha registrato un -33,8%. Peggio di tutti la Francia (-51,1%). Male anche la Spagna (-24,6%). Tra le cause che hanno portato a un crollo delle importazioni in Russia dei vini dall’Unione Europea, la svalutazione del rublo e la delicata situazione economica della Federazione. 

Stanno invece guadagnando terreno i vini abkhazi: la ditta abkhaza “Mistral Alco” è infatti diventata leader nell’importazione, mentre il maggior importatore dei vini italiani,  “Luding”, è retrocesso al secondo posto come importatore e distributore di vini.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta