Inaugurato a Mosca nuovo centro visti: è il 30esimo in tutto il Paese

01 dicembre 2016 RBTH
L’ufficio sarà a disposizione dei clienti dei tour operator e delle agenzie turistiche. In totale nel 2016 è stato rilasciato quasi mezzo milione di visti per l’Italia, di cui il 95% a lungo termine e multientrata

L’interesse dei russi per le mete turistiche italiane continua a restare alto. E proprio per soddisfare le richieste, il 30 novembre è stato inaugurato all’interno del centro commerciale “Kievksij” della capitale russa il nuovo centro visti del Consolato Generale d’Italia a Mosca. 

Si tratta del secondo centro visti di Mosca e il trentesimo in tutta la Russia. L’ufficio sarà a disposizione dei clienti dei tour operator e delle agenzie turistiche. Gli operatori del settore turistico potranno inoltre utilizzare in forma gratuita gli spazi del centro per organizzare presentazioni e seminari volti a promuovere il turismo verso il Belpaese.

Nel 2016 è stato rilasciato quasi mezzo milione di visti per l’Italia, di cui il 95% a lungo termine e multientrata. Nell’ultimo anno poi si è registrata una crescita dei documenti di ingresso richiesti dai turisti individuali (271mila).

L’ambasciatore italiano a Mosca Cesare Maria Ragaglini, presente al taglio del nastro, ha parlato di uno spazio “moderno e accogliente che ridurrà le già brevi tempistiche di attesa per il rilascio dei visti”. Secondo Ragaglini, lo scopo del nuovo centro è anche quello di facilitare il lavoro delle agenzie e dei tour operator, incentivando le partenze per l’Italia.

+
Metti "Mi piace" su Facebook