Un atleta russo correrà da Mosca a Pechino in 200 giorni

6 marzo 2017 Anna Sorokina, RBTH
Arriverà a destinazione a settembre e dalla sua impresa nascerà un film: "Vogliamo raccontare la Russia e sfatare alcuni stereotipi che circolano sul nostro Paese"

Il maratoneta russo Aleksandr Kaper. Fonte: ufficio stampaIl maratoneta russo Aleksandr Kaper. Fonte: ufficio stampa

Ottomila chilometri in duecento giorni. Partendo da Mosca fino a Pechino. È l’impresa titanica di un maratoneta russo, Aleksandr Kaper, 36 anni e 40 medaglie vinte, che in sei mesi e mezzo attraverserà di corsa 16 regioni russe e tre stati: Russia, Mongolia e Cina. “Con questa super maratona voglio raccontare non solo la Russia, ma anche sfatare aluni stereotipi che circolano sul nostro Paese”, racconta l’atleta, che nella sua impresa sarà seguito da una troupe che realizzerà delle riprese dalle quali nascerà un film.

“Questo progetto ha avuto tempi di realizzazione veramente lunghi:  mi sono preparato per due anni”, dice Kaper, che per dodici anni ha corso sulle lunghe distanze, vincendo oltre 50 competizioni. Per lui non si tratta tuttavia della prima avventura: nell’aprile 2016 ha corso per 40 giorni da Samara a Mosca, passando per Kazan.

Tra le sue imprese si conta anche la corsa Ivanovo-Vladimir (quasi 100 chilometri) e i 104 chilometri corsi intorno a Mosca a una temperatura di -14 °C.

Kaper prevede di arrivare a Pechino a fine settembre.

+
Metti "Mi piace" su Facebook