La nonna russa che sta facendo il giro del mondo

18 novembre 2016 Oleg Skripnik, RBTH
La storia di Elena Erkhova, che a 89 anni ha scoperto l’amore per i viaggi. Dopo il Vietnam e Israele, già progetta una nuova avventura. E per il suo 90esimo compleanno sogna di visitare l’Italia
Granny Lena
Elena Erkhova. Fonte: Ekaterina Papina

“Ho appena cominciato a godermi la vita”, dice scherzando Elena Erkhova, una nonna 89enne di Krasnoyarsk (città siberiana a 3.350 km a est di Mosca). Accantonando ogni mese 10mila rubli (155 dollari) dalla sua pensione, gira da sola per il mondo sorprendendo con la sua agilità i turisti che incontra nei suoi viaggi.

Come tutto ebbe inizio

Nella sua giovinezza Elena Erkhova non ha potuto viaggiare tanto, le mancava il tempo. Quando la Germania ha cercato di invadere l’Unione Sovietica Elena aveva 15 anni e come giovane contadina di un kolkhoz è stata destinata ai servizi di logistica. Poi è venuto il momento di ricostruire il Paese e di lì a poco è calata la Cortina di ferro e per i cittadini sovietici viaggiare all’estero rimaneva un sogno. In quel periodo Elena è riuscita a visitare soltanto certi angoli dell’Urss: è stata a San Pietroburgo, in Lettonia e in Kazakhstan. Solo all’età di 83 anni ha cominciato a viaggiare oltre i confini dell’ex blocco socialista. La pensione e il tempo libero gliel’avrebbero consentito anche prima, ma lei si è decisa solo da poco.

Babushka Lena. Fonte: Ekaterina Papina Babushka Lena. Fonte: Ekaterina Papina

Dalla Repubblica Ceca a Israele

Elena percepisce una pensione più alta per l’impegno svolto durante la Seconda guerra mondiale, coltiva fiori e confeziona lavori a maglia su ordinazione. Mette da parte 155 dollari al mese e una volta all’anno parte alla ventura. Viaggia “all’antica”, senza nemmeno un cellulare, ma porta sempre con sé la macchina fotografica e lo zaino. Il suo mezzo di trasporto preferito è l’aereo. “All’inizio avevo paura, non avevo mai volato prima - ricorda -. Ma ora mi sono abituata, e addirittura mi piace. Non ho nessuna paura”.

 

Фото опубликовано @vod.anna

Elena in Israele

Il paese dove “Nonna Lena” – come le piace farsi chiamare – si reca più spesso è la Repubblica Ceca. A Karlovy Vary è già stata cinque volte. “Mi oriento meglio là che a Krasnoyarsk - dice ridendo Elena -. Qui vado solo da casa mia al negozio, mentre a Vary ci sono talmente tante cose interessanti da vedere”. Nella celebre stazione termale ceca cura la sua salute e ha trovato nuovi amici, dei russi emigrati in Germania. Una parola tira l’altra e “Nonna Lena” è finita a trovarli in Germania. A piacerle di più in quel Paese che ancora non conosceva sono stati i negozi con il ricco assortimento di prodotti alimentari. Su questa scelta devono aver inciso la guerra, la fame e le “tessere alimentari” degli anni del dopoguerra e l’eterna penuria di prodotti dell’epoca sovietica.

La dinamica vecchietta è stata accolta con cordialità non solo in Germania, ma anche in altri Paesi dove spesso emigrati russi e turisti l’hanno aiutata in vari modi, accompagnandola a vedere le attrattive locali, offrendole da mangiare e scorrazzandola in giro nei dintorni.

Fonte: Ekaterina Papina Fonte: Ekaterina Papina

Una nonna mediatica

Dopo essere tornata da uno dei suoi tanti viaggi Elena Erkhova in Russia è diventata una celebrità. La moscovita Ekaterina Papina, in vacanza in Vietnam, ha incontrato Elena in hotel a colazione. Le due turiste si sono abbandonate alle chiacchiere ed Ekaterina, molto colpita dall’anziana Elena, l’ha aiutata a ricavare il massimo del piacere dalla vacanza. “Nonna Lena” ha girato in motocicletta, bevuto cocktail e degustato le prelibatezze locali. E quando è tornata in Russia era al vertice della popolarità. Ekaterina Papina, entusiasta dell’incontro con “Nonna Lena”, aveva scritto di lei su Facebook e in due settimane il suo racconto di viaggio ha avuto quasi 1.500 like. Ora l’anziana viaggiatrice è assediata dai giornalisti che bussano continuamente alla sua porta e la tempestano di telefonate. Ma Elena non se la prende. “Sono contenta di essere diventata famosa in tutto il Paese”, confessa.

Fonte: Ekaterina Papina Fonte: Ekaterina Papina

Adesso “Nonna Lena” ha anche degli account su Instagram e su Facebook. A dire il vero, non li gestisce da sola, ma si fa aiutare da alcuni giornalisti e dal nipote. I tour operator propongono alla nuova “star” viaggi low cost, “Sberbank” le ha promesso una carta di debito speciale per la terza età e un viaggio in qualunque angolo del pianeta a sua scelta. “Nonna Lena” è stata in Israele dove ha nuotato e girato a dorso di cammello. Per il suo novantesimo compleanno è incerta tra l’Italia o la Repubblica Dominicana. “Da quello che raccontano - dice convinta -, dev’essere un vero paradiso”.

Ti potrebbe interessare anche: 

+
Metti "Mi piace" su Facebook