Mosca al 28esimo posto delle regioni dove si beve meno

25 novembre 2016 Gazeta.ru
Cecenia, Inguscezia e Daghestan le realtà più "astemie". San Pietroburgo si posiziona al 30esimo posto
Vodka
Tra gli scaffali del reparto alcolici di un supermercato russo. Fonte: Mikhail Mokrushin/RIA Novosti

Mosca supera San Pietroburgo nel ranking delle regioni russe dove si beve meno. Lo rivela uno studio realizzato dal Centro Trezvaya Rossiya (Russia Sobria) e dal centro analitico della Camera pubblica russa.

Nel 2016 la capitale russa si è posizionata al 28esimo posto della classifica, due gradini più in alto rispetto a San Pietroburgo.

Secondo lo studio, le realtà russe più sobrie sono Cecenia, Inguscezia e Daghestan, regioni del Caucaso del Nord e a maggioranza musulmana. Le zone dove si regitra il maggior consumo di alcol sono invece la Repubbica dei Komi, la Chukotka e la regione di Magadan, tutte situate in Siberia e scarsamente popolate.

L'indagine è stata realizzata analizzando le vendite di dieci tipologie di bevande alcoliche e il numero di crimini riconducibili a un eccessivo consumo di alcol. 

Qui la versione originale del pezzo

+
Metti "Mi piace" su Facebook