I russi sempre più innamorati degli spaghetti: a Mosca il World Pasta Day

19 ottobre 2016 RBTH
La Russia rappresenta un mercato in crescita per il settore. E nella capitale russa l'evento celebrerà il piatto italiano per eccellenza, ormai consumato dal 94% della popolazione
Cresce l'export di pasta: nei primi sei mesi del 2012, le esportazioni di spaghetti, penne e rigatoni italiani in Russia sono aumentate del 25,8 per cento (Foto: Ufficio stampa Coppola Foods)
Il 79% dei russi preferisce pasta di grano duro. Fonte: ufficio stampa

La Russia per la pasta rappresenta un mercato in crescita. Secondo Aidepi, l'associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, nove russi su dieci mangiano con piacere gli spaghetti e nel 2015 nella Federazione sono state consumate 1.106.000 tonnellate di pasta, per un consumo pro capite di 7,8 chili all’anno. Non è un caso quindi che sia proprio Mosca a ospitare quest’anno il World Pasta Day, l’evento che celebra il piatto italiano per eccellenza. 

Secondo Romir Monitoring, la pasta ormai viene consumata dal 94% della popolazione, buona parte della quale (79%) preferisce la tipologia di grano duro.  "I consumatori di Mosca e San Pietroburgo sono i più ‘evoluti' - ha spiegato Riccardo Felicetti, Presidente dell'International Pasta Organisation -. Per loro la pasta di grano duro rappresenta un prodotto di eccellenza a un prezzo accessibile. Merito della fama della dieta mediterranea e del fascino della cucina italiana. La prossima sfida sarà farla incontrare con la tradizione gastronomica locale".

Il 25 ottobre 2016 l’evento World Pasta Day riunirà quindi all’ombra del Cremlino oltre 200 tra pastai di tutto il mondo, rappresentanti della filiera, opinion leader scientifici, economici, media e blogger.

+
Metti "Mi piace" su Facebook