Delegazione italiana in visita in Crimea

14 ottobre 2016 RBTH
Un gruppo di diciotto persone, tra cui politici e imprenditori, si è recato nella penisola per avviare trattative commerciali e stipulare accordi. Resterà fino al 16 ottobre

Arrivano da Veneto, Liguria, Lombardia, Toscana ed Emilia-Romagna. E sono giunti in Crimea per avviare trattative commerciali e stipulare accordi. Oggi, 14 ottobre, una delegazione di 18 persone tra imprenditori e politici italiani ha raggiunto la penisola. Qui, fino al 16 ottobre, incontrerà alti funzionari locali e visiterà aziende del posto. 

"La delegazione è arrivata in Crimea – ha dichiarato a Ria Novosti Andrej Nazarov, presidente della fondazione Forum Economico Internazionale di Yalta che ha organizzato la visita -. Il programma è particolarmente intenso e prevede incontri con gli alti funzionari della Reubblica di Crimea e Sebastopoli, la stipula di accordi, l’avvio di trattative commerciali e la visita ad aziende che realizzano progetti imprenditoriali in Crimea". 

I membri della delegazione sono stati definiti da Nazarov “amici della Crimea”, anche se buona parte di loro “sta facendo visita alla penisola per la prima volta”.

“Si tratta di un incontro significativo – ha aggiunto -. Ciò dimostra che la Crimea, nonostante le sanzioni, interessa la comunità imprenditoriale italiana, che vede qui interessanti opportunità di investimento”.

Ti potrebbe interessare anche: 

+
Metti "Mi piace" su Facebook