Biblionotte, quando il buio accarezza la voglia di leggere

21 aprile 2017 Aleksandra Guzeva, RBTH
Questa sera, dopo il calare del sole, in tutto il Paese librerie e biblioteche terranno le porte aperte fino a tardi, gratuitamente e senza tessera. Rbth ha selezionato le sale lettura più affascinanti di San Pietroburgo

Se non siete mai stati in una biblioteca di notte ora avete un'ottima scusa: il 21 aprile si terrà la “Biblionotte” (“Biblionoch” in russo, ndr), l'iniziativa gemella della notte dei musei. Rbth ha selezionato cinque biblioteche di San Pietroburgo che resteranno aperte fino a tardi, accessibili a tutti, gratuitamente e senza tessera.

1) Biblioteca “Nikolaj Gogol”

Venne aperta nel lontano 1918, ma da alcuni anni è stata trasformata in uno spazio multimediale all’avanguardia: le sale si possono trasformare in ambienti di co-working o ospitare master class e concerti. “Il libro di carta rimane un oggetto di venerazione, ma allo stesso tempo le storie dei grandi classici della letteratura ricevono nuova linfa attraverso recite, performance, spettacoli”, afferma Alina Kejsh, studentessa e assidua frequentatrice della biblioteca che il 21 aprile ospiterà la serata “La notte degli orrori” ispirata alle opere di Gogol.

Indirizzo: Sredneochtinskij prospekt 8

2) Biblioteca del fumetto

La biblioteca contiene una collezione aperta a tutti di più di 3.000 esemplari tra fumetti e graphic novel. Qui si tengono con cadenza regolare master class sulla creazione dei fumetti.

Molto spazio è dedicato alle opere in lingue straniere: francese, inglese, tedesco, finlandese, spagnolo e italiano, ma anche coreano, thailandese e hindi.

Durante la “Biblionotte” i visitatori potranno assistere a un incontro interattivo con i loro supereroi.

Indirizzo: 7a Krasnoarmejskaya 30 (l’entrata è oltre l’arco, nel cortile interno)

3) Biblioteca gotica “Cappella del libro”

La “Cappella del libro” è una suggestiva biblioteca dagli interni che ricordano per stile le sale di studio dei castelli o delle cappelle gotiche. Contiene libri pubblicati prima del 1917 e può essere visitata soltanto su prenotazione al prezzo di 7.000 rubli.

Per la “Biblionotte” non è previsto alcun programma speciale, ma alla fine di aprile e di maggio saranno organizzate al suo interno visite guidate gratuite.

Indirizzo: Pochtamtskij pereulok 5

4) Biblioteca statale per ciechi e ipovedenti

È la prima biblioteca di Mosca e una delle più importanti per ciechi e ipovedenti. Al suo interno sono conservati pezzi unici: i primi libri in Russia per i non vedenti, stampati con le lettere a rilievo della scrittura onciale e i primi testi stampati in braille.

Il 21 aprile si inaugura il programma “Le anime morte. Improvvisazione” dedicato al 175esimo anniversario della pubblicazione del poema in prosa di Nikolaj Gogol. I visitatori potranno conoscere il metodo delle audiodescrizioni (ovvero una traccia audio aggiuntiva che esplicita tutti gli elementi visivi a cui la persona ipovedente o non vedente non può avere accesso), partecipare a improvvisazioni teatrali e guardare uno spettacolo a occhi chiusi.

Indirizzo: Ulitsa Strelninskaja 11

5) Biblioteca nazionale russa

La storia della famosa biblioteca situata nel centro di San Pietroburgo risale a più di 200 anni fa. Oggi sono qui conservati più di 36 milioni di esemplari, tra cui i Vangeli di Ostromir, un antichissimo manoscritto dell’XI secolo in lingua russa, e la biblioteca di Voltaire acquistata dalla zarina Caterina II.

Il 21 aprile tutti i visitatori potranno vedere gli incredibili testi presenti nella biblioteca: una Bibbia del 1504, i libri della biblioteca del cardinale Richelieu, dei re Luigi XII e Luigi XIV, di Napoleone e dello zar Nicola II, oltre ad antichi atlanti pubblicati tra il Cinquecento e l’Ottocento.

Indirizzo: Ploshchad Ostrovskogo 1/3

+
Metti "Mi piace" su Facebook